Evento

La memoria della resistenza - l'identità della democrazia

Quattro giorni di iniziative all'insegna del ricordo delle tre giornate di resistenza all’attacco dei fascisti

|
Segnala questo evento ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Informazioni Extra
Dove» Bari
Data dell'evento» dal 25 luglio 2012 al 28 luglio 2012
Indirizzo» Fortino Sant'Antonio Telefono» 3423759037
Veduta del Fortino di Sant'Antonio
Veduta del Fortino di Sant'Antonio Copyright: n. c.

Responsabilità, orgoglio e onore. Sono i sentimenti che la Cgil di Bari prova nel ricordare quella indelebile pagina di storia scritta dal popolo barese nelle tre giornate di resistenza all’attacco dei fascisti nel 1922. La Cgil di Bari e la Cgil di Parma sono state le uniche Camere del Lavoro ad aver resistito alle squadracce fasciste che ancor prima della marcia su Roma, ad ottobre di quell’anno, avevano cominciato ad occupare le sedi di partito e dei sindacati. Cittadini, lavoratori, abitanti di Bari vecchia guidati da Giuseppe Di Vittorio si barricarono nella sede del sindacato e la difesero con le armi reagendo con forza a quel vile attacco fascista. Il ricordo importante di quell’avvenimento segna la storia della Cgil di Bari e della città tutta. Era il primo agosto del 1922 quando alle ore 11 la Camera del Lavoro di Bari che sorgeva nel cuore della città vecchia, fu assalita dalle squadracce fasciste. Giuseppe Di Vittorio insieme a ex ufficiali legionari di Fiume, socialisti, comunisti, anarchici e Arditi del Popolo e con i lavoratori e i cittadini baresi, difese con le armi la sede dell’organizzazione sconfiggendo gli squadristi fascisti di Caradonna. È un evento importante per la storia della Cgil che richiama al ruolo fondamentale di difesa della democrazia che la nostra organizzazione ha sempre svolto nella storia della nostra città e del nostro Paese. Nel 90esimo anniversario di quell’avvenimento, la Cgil di Bari ha voluto ricordare quell’eroico atto di resistenza con la scopertura della pietra d’inciampo nel luogo dove sorgeva la vecchia Camera del Lavoro a Bari vecchia e dove ora sorge la scuola Diomede Fresa. I fascisti hanno voluto cancellare la memoria, hanno cercato di far dimenticare questa storia, noi l’abbiamo recuperata. Questo ricordo viene consegnato alle future generazioni affinché possano assumere le giuste motivazioni per dare valore alla democrazia, alla libertà, al senso di appartenenza e al valore storico della Cgil. 

Eventi della Settimana

Chiudi Non visualizzare di nuovo