Oggi la terza giornata del festival scientifico piu' giovane d'Italia

“Cassanoscienza”, oggi al Liceo i ricercatori del CERN e conferenza sulla genetica

Seconda giornata ricca di eventi quella di ieri: al centro delle riflessioni la prevenzione in campo cardiovascolare ed oncologico e letteratura e scienza con Dan Falk, giornalista e scrittore scientifico canadese

Attualità
Cassano mercoledì 15 aprile 2015
di Gabriella Campanale
Cassanoscienza 2015
Cassanoscienza 2015 © Laura Vittore e Ariana Magnifico

Tutto procede a gonfie vele all’interno del festival scientifico più giovane del meridione italiano.

Ieri mattina, nella seconda giornata di “Cassanoscienza”, il liceo ha ospitato il ricercatore Antonio Moschetta, docente presso l’Università degli studi di Bari. Il professore che ha tenuto una conferenza sulla prevenzione in campo cardiovascolare ed oncologico dal titolo “Dai nutrienti ai geni”, è riuscito a catturare l’attenzione dell’intera platea esponendo un problema reale ed allarmante di stretta attualità: la Puglia è ai primi posti nella classifica nazionale per l’incidenza di obesità infantile.

Il dato non è solo sorprendente, ma soprattutto si rivela preoccupante in quanto recenti studi dimostrano che, essere affetti da obesità viscerale implica il 35% di possibilità in più di contrarre una forma tumorale ed il 75% in meno di guarigione dato che il tumore, per espandersi, ha bisogno di “benzina” che solo i nutrienti possono garantire. Il suo consiglio? Tornare alle origini: mangiare prodotti naturali o il meno possibile raffinati e cercare di assumerli facendo attenzione agli orari, una vera e propria semplice cura dell’organismo in grado di rendere il nostro corpo il peggior habitat per le cellule tumorali. Il relatore ha poi incoraggiato ed entusiasmato i ragazzi con un invito: “Questo paese ha bisogno di menti nuove che devono calpestare strade nuove e non quelle che altri hanno già percorso. Noi dobbiamo cercare  la piccola fiammella e lì dobbiamo provare ad appiccare un fuoco; solo allora avremo vinto”.

Nel pomeriggio, è stata la volta di una videoconferenza internazionale con un relatore di primo livello: Dan Falk, giornalista e scrittore scientifico canadese.

Falk,ha partecipato a Cassanoscienza in quanto autore del libro “The Science of Shakespeare”, un testo nel quale si unisce magistralmente letteratura e scienza. Nella sua prima videoconferenza italiana, lo scrittore ha illustrato le linee guida del suo lavoro che, ad oggi, non è ancora stato tradotto nella nostra lingua. Suo interlocutore diretto, per l’occasione, è stato il Prof. Bracciodieta, docente di inglese presso il Liceo Scientifico di Cassano, che ha tradotto il pensiero di Falk esponendolo alla numerosa e interessata platea.

A seguire, lo spettacolo teatrale “Il tempo della forma e della sostanza”, a cura di Claudio Estatico e del gruppo “Ironici d’assalto” di Genova. Una rappresentazione singolare, molto interessante sul piano dei contenuti, che in un linguaggio artistico come quello teatrale a proposto e presentato concetti e dimostrazioni di logica matematica, arrivando alla semplice verità che “non tutto ciò che è vero è dimostrabile”.

Si è conclusa, così, anche la seconda giornata di “Cassanoscienza”, che sta riscuotendo grande partecipazione, raggiungendo picchi di interesse sia nelle visite ai laboratori che nelle conferenze e spettacoli.

Stasera, occhi puntati al cielo per guardare le stelle con l’Osservatorio astronomico di Acquaviva, mentre in mattinata ci sarà un altro evento di spicco con una videoconferenza che vedrà ospiti i ricercatori del CERN e una conferenza sulla genetica tenuta dal prof. Volpone dell’Università barese.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette