Il fatto

Tartarughe in giardino? Scatta la multa da 15mila euro per una 42enne di Cassano

Condannata una cassanese che si è vista arrivare gli agenti della Forestale a casa

Cronaca
Cassano mercoledì 05 novembre 2014
di La Redazione
Tartarughe
Tartarughe © nc

Un decreto penale di condanna da più di 15 mila euro per aver ospitato nel proprio giardino due tartarughe.

«Protagonista della vicenda - racconta il quotidiano La Repubblica - una quarantaduenne di Cassano, nel Barese. Il fatto risale al 2012, ma solo adesso la giustizia ha presentato il conto. Sono stati gli ispettori del Corpo Forestale un giorno a suonare alla porta dell'abitazione della donna, chiedendo di poter verificare, in seguito a una segnalazione, la presenza nel giardino di due tartarughe di terra. La legge sulla materia, datata 1992, è chiara: il possesso dei due esemplari deve essere denunciato al Cites, per chi non rispetta la normativa scatta la denuncia in base al reato che vieta di prelevare animali in natura.

Così è stato per la donna che ha cercato di spiegare di aver trovato le tartarughe quando ha comprato l'abitazione. La denuncia della Forestale ha dato vita ad un fascicolo, sfociato nel decreto penale di condanna di più di 15 mila euro. Ora la signora ha chiesto di poter affidare i due esemplari alla Forestale prima che vadano in letargo e ovviamente ha dato mandato a un avvocato per opporsi al decreto penale di condanna, emesso dal gup del Tribunale di Bari».

Lascia il tuo commento
commenti