Il riconoscimento

Raccolta differenziata alluminio, i cassanesi premiati dal CIAL

I cittadini di Cassano si distinguono nella raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio: lattine per bevande, vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray, tappi, chiusure ed anche il foglio sottile

Attualità
Cassano martedì 13 marzo 2018
di La Redazione
Alluminio
Alluminio © web

I cassanesi si distinguono per l'impegno che mettono nella raccolta differenziata dell'alluminio.

Alla luce dei dati analizzati e dei risultati di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio in Italia relativi all’anno 2017, CIAL – Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo dell’Alluminio, ha stilato una speciale classifica che individua i Comuni e le società delegate alla gestione dei rifiuti urbani con le migliori performance quantitative e qualitative di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio: lattine per bevande, vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray, tappi, chiusure ed anche il foglio sottile.

Sulla base di tale classifica, CIAL ha assegnato il cosiddetto “Premio Resa”, un incentivo economico per incoraggiare, su tutto il territorio nazionale, modelli di raccolta differenziata intensivi, in grado di valorizzare le piene potenzialità dei singoli ambiti territoriali.

Grazie al “Premio Resa”, con riferimento all’anno 2017, verranno corrisposti circa 372mila euro. Un corrispettivo aggiuntivo rispetto a quello già previsto dall’Accordo Quadro Anci-Conai, di cui il 53% nei confronti di Comuni e operatori di raccolta del Nord Italia, il 37% nei confronti di soggetti del Sud Italia e il 10% verso Comuni del Centro.

E ad aggiudicarsi il “Premio Resa” assegnato sulla base dei risultati del 2017 sono stati in tutto 64 soggetti e sono 2.182 i Comuni italiani che rientrano nella gestione di società o di ambiti territoriali premiati dal Consorzio.

In Puglia il “Premio Resa” va ai singoli Comuni di Lecce, Fasano (Brindisi), Cassano delle Murge e Modugno (Bari) e alle società Ecotecnica, che opera fra le provincie di Lecce e Brindisi, servendo molti piccoli Comuni della zona, e ASM Molfetta.

Il Premio Resa di CIAL mostra quanto sia diffusa e ben organizzata la raccolta differenziata dell’alluminio in Italia. Ad oggi, sono infatti 6.741 i Comuni italiani nei quali è attiva la raccolta (l’84% del totale) con il coinvolgimento di circa 53,4 milioni di abitanti (l’88% della popolazione italiana).

Qui la classifica completa dei vincitori.

Lascia il tuo commento
commenti