L'intervento

Auto cannibalizzate in contrada "Femmina morta"

Tre auto - risultate rubate rispettivamente a Cassano, Molfetta e Bisceglie - sono state trovate dalle Guardie per l’Ambiente

Cronaca
Cassano lunedì 13 novembre 2017
di La Redazione
Auto cannibalizzate in contrada
Auto cannibalizzate in contrada "Femmina morta" © Guardie per l'Ambiente

Alla luce del sole, sulla strada oppure occultate dietro un trullo. O, peggio, sotto un maestoso albero di ulivo. Sono state trovate così dalle Guardie per l’Ambiente tre auto risultate rubate rispettivamente a Cassano, Molfetta e Bisceglie.

I veicoli erano smembrati e “strappati” nelle parti vitali, forse per alimentare il mercato nero dei pezzi di ricambio o per richiedere il “pizzo”.

Siamo a ridosso del confine di Corato con Andria, in contrada "Femmina morta". Mentre alcuni contadini erano intenti di buon’ora a raccogliere le olive, le guardie si sono appostate per sorprendere le decine di bracconieri che in questo periodo si riversano indisturbati sulle nostre campagne.

Ma ecco la sorpresa: lamiere luccicanti e pezzi sparsi un po' dappertutto.

«Ed eccole le auto divorate dalla criminalità che fagocita quel che può pur di racimolare denaro, denaro sporco che altro non è che l’effetto di un atto vigliacco. Il furto» commentano le guardie. «Le nostre campagne sono ormai un luogo insicuro dove poter gestire tranquillamente affari loschi. Dai rifiuti, al bracconaggio passando dai furti delle olive e per finire al mercato delle auto rubate e perché no, agli incendi. Un gran bazar dai confini elastici e in cui è facile oltre che perdersi restare impunti. Speriamo almeno che le autovetture rinvenute possano essere rimosse».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette