La nota

Il PD alla Di Medio: «La sindaca ha fatto un intervento di sinistra»

Dopo le critiche per la gestione dell'emergenza neve, le lodi per le scelte in tema di mensa e trasporto pubblico: torna il sole, almeno per ora, tra PD e la sindaca di Fratelli d'Italia

Politica
Cassano giovedì 01 marzo 2018
di La Redazione
Il candidato sindaco Maria Pia Di Medio
Il candidato sindaco Maria Pia Di Medio © Di Medio

Ieri a pallate di neve, oggi le lodi.

E' un po' la sintesi della linea del Partito Democratico in queste ore: ieri il partito guidato dal segretario Davide Pignatale attaccava la maggioranza per la gestione confusa dell'emergenza neve, oggi si congratula con la Di Medio (esponente di punta, salvo rettifiche, del partito di destra "Fratelli d'Italia") perché, è l'opinione del PD, ha fatto un "intervento di sinistra" nell'ambito della definizione delle tariffe per mensa e trasporto scolastico, giusto con qualche appunto.

«Da parte della maggioranza - si legge ne l comunicato diffuso dal PD - un intervento di sinistra . Qualche settimana fa, sono state approvate le nuove tariffe a domanda individuale, soprattutto quelle riguardanti i servizi di refezione scolastica e trasporto scolastico; noi del PD, con l’onestà politica che ci contraddistingue, possiamo affermare che siamo stati piacevolmente sorpresi della scelta di questa amministrazione di continuare a garantire l’equità sociale riuscendo a ridurre notevolmente alcune fasce visto - fa' notare il partito - il loro disappunto in passato, soprattutto da parte del’attuale sindaco, quando noi del PD introducemmo le fasce ISEE».

«Vorremmo soffermarci - continua la nota - solo sulla riduzione del 50% per il trasporto scolastico a favore dei minori che hanno una disabilità certificata, per i quali fino allo scorso anno era garantita l'esenzione totale e che riteniamo sia importantissima per queste persone, pertanto rivolgiamo il nostro invito a rivedere questo punto. Inoltre vorremmo invitare i cittadini a meglio informarsi sul modello ISEE, che nulla centra con la dichiarazione dei redditi, perchè stando a contatto con loro è emersa la convinzione di alcuni di non fare il modello ISEE in quanto il loro reddito annuo supera i 20.000€».

Lascia il tuo commento
commenti