E' sempre scontro tra maggioranza e opposizione

Buche, Campanale: «Colpa di chi c'era prima». Del Re replica: «La smetta di ingannare la città»

Botta e risposta tra l'assessore della giunta Di Medio e l'ex vice sindaco dell'amministrazione Lionetti

Politica
Cassano venerdì 03 agosto 2018
di La Redazione
Buca
Buca © n.c.

In tema di manutenzione delle strade urbane lo stallo di oggi «riviene da anni di abbandono e non si può pretendere da noi ciò che poco bene è stato fatto dai precedenti amministratori».

A dirlo alla "Gazzetta del Mezzogiorno" di oggi è l'assessore Michele Campanale, che - commentando le lamentele dei cittadini e lo stanziamento di 96mila euro per il recupero del manto stradale (una somma che per lo stesso Campanale risulta insufficiente per rispondere adeguatamente al problema delle buche) - in una battuta, nonostante sia al governo da più di un anno, se ne lava le mani del degrado delle arterie stradali cittadine, ridotte sempre più ad un colabrodo, attribuendo la responsabilità del loro stato penoso al Commissario e all'amministrazione guidata dal sindaco Lionetti (ma non sappiamo se in fatto di attribuzione di colpe abbia inteso spingersi anche al primo governo Di Medio).

Pronta la risposta dell'ex vice sindaco dell'amministrazione Lionetti Davide Del Re

«Leggo sulla Gazzetta di oggi - dichiara il consigliere di Più Cassano -, l’assessore Michele Campanale, attribuire lo stato di usura delle nostre strade alle attività delle Amministrazioni precedenti. Non è una novità ma una prassi ormai consolidata in ogni settore.

La politica è confronto, battibecco e a volte anche scontro, ma non può essere negazione della realtà, perché poi si tramuta in inganno per i cittadini. Tant'è che le Amministrazioni, sia Lionetti sia quella del Commissario, avevano un appalto di manutenzione anche delle strade (ma non solo) per cercare di garantire una cura costante del paese, tramite una ditta che utilizzava giornalmente due lavoratori. Si consideri, inoltre, che le uniche asfaltature di intere strade di questo primo anno di Amministrazione Di Medio-bis, lo si deve al progetto dell'Amministrazione Lionetti. Si aggiunga, peraltro, che grazie all’avanzo del precedente esercizio finanziario si potranno ora asfaltare altre strade. Piuttosto, aspettiamo di veder pubblicate le strade su cui si interverrà e le priorità seguite per la loro scelta. Ad ogni modo, se l’assessore si riferisce a chi governava prima di Lionetti, ovvero sempre alla Di Medio, allora mi taccio, senza però non poter fare a meno di consigliare più prudenza nel fare affermazioni e chiedendo certamente più rispetto per la verità».

Lascia il tuo commento
commenti