Centro Storico

“Associazione Centro storico di Cassano onlus”: una nuova soluzione per valorizzare il paese

Debutto ufficiale ieri sera per la nuova associazione che ha tra le sue finalità la tutela di "Cassano vecchia".

Attualità
Cassano giovedì 21 giugno 2012
di La Redazione
il logo dell'associazione
il logo dell'associazione © cassanolive

Ha tenuto ufficialmente il suo “debutto” sulla scena locale l’associazione “Centro Storico di Cassano onlus”, presentando nel caldo pomeriggio di ieri, mercoledì 20 giugno, il programma, e dunque, gli obiettivi che la stessa intende perseguire.

Dopo la cerimonia di benedizione da parte di Don Carlo Colasuonno, fino a qualche anno fa arciprete a Cassano, accolto com’è consuetudine con calore e affetto dai cittadini cassanesi, a presiedere l’incontro svoltosi nella sala della biblioteca comunale Oreste Iavazzo, presidente dell’associazione e Rossana Angiulo, nel ruolo di segretaria della stessa, Giuseppe Milano,  rappresentante della campagna nazionale “Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori” e Antonio Giordano, ormai noto storiografo locale.

Per l’occasione è intervenuto anche il sindaco Di Medio, giunto poco dopo l’inizio della presentazione e tra il pubblico non sono mancati  gli altri membri che hanno permesso la nascita di questa nuova “squadra”, oltre ai capigruppo del Pdl e Nid Di Canosa e Santorsola e al docente Luca Gallo.

Attraverso le osservazioni e le riflessioni compiute ed esposte dai suddetti presenti  sono emersi i problemi già noti che gravano sul centro storico di cassano, e dunque, a detta del presidente e del sindaco, è risultata unanime la volontà di collaborare nella rivalutazione e riqualificazione di quello che rappresenta un grande patrimonio per il paese.

Per questo l’associazione si è prefissata di rendere un servizio “personale” nei confronti di tutti i cittadini, che a loro volta dovrebbero sostenere e cooperare con essa, pur attraverso piccoli gesti quotidiani, i quali senza dubbio migliorerebbero le condizioni del territorio, da un punto di vista socio-ambientale, culturale e artistico.

Alla luce di quanto detto, tra le iniziative previste anzitutto va citata la messa a punto di tutta la zona storica, ovvero l’urgente necessità di analizzare e mappare ogni singolo vicolo e abitazione per permettere al Comune di rendere riutilizzabili quelle strutture in alcuni casi “anonime” e da anni in totale abbandono. A questo si accompagna il bisogno di costruire nuovi condotti per provvedere a servizi di acqua a fogna, del tutto inesistenti in alcuni punti. “Tutto questo -precisa il sindaco - può essere concretizzato solo nel momento in cui vengano messi a disposizione i dovuti finanziamenti”.

Nell’attesa, precisamente il 3 agosto, sarà premiato il balcone del centro storico più addobbato, mentre a settembre è prevista una gara per le vie storiche del paese… ammesso che le scarse condizioni igieniche e le auto parcheggiate o di passaggio non rendano tale progetto una bizzarra corsa ad ostacoli!

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • abitante centro storico ha scritto il 21 giugno 2012 alle 20:49 :

    il centro storico è abbandonato a se stesso, sporcizia, animali, vandali, nessuno si preoccupa di noi residenti, ben venga una associazione che ci difenda Rispondi a abitante centro storico

  • maggiore turitto ha scritto il 21 giugno 2012 alle 14:25 :

    il sindaco attende finanziamenti per intervenire nel centro storico????? cadrà a pezzi allora...secondo me questa amministrazione non ha proprio idea di cosa fare nel borgo antico..viaggia a lampadine spente...per questa associazione compito improbo... Rispondi a maggiore turitto