Coraggio e senso civico

Cassanese blocca rapinatore armato di coltello sul treno Salerno-Napoli

Salvatore Petta, in viaggio verso le ferie, blocca rapinatore che minacciava un gruppo di turisti americani.

Cronaca
Cassano lunedì 22 luglio 2013
di La Redazione
Rapina a mano armata.
Rapina a mano armata. © n.c.

Coraggio e senso civico.

È ciò che emerge dalla vicenda accaduta l’altro ieri nei pressi di Napoli.

Il cassanese Salvatore Petta, “train manager” per la compagnia ferroviaria ad alta velocità NTV, conosciutissimo tra i giovani del nostro paese, su un treno che collega Salerno alla città partenopea, in viaggio verso la meta delle sue ferie, si accorge che un uomo di circa 30 anni con un coltello in mano sta minacciando una comitiva di turisti americani per farsi consegnare i portafogli.

Senza timore per le possibili conseguenze, il giovane cassanese, notoriamente ben messo a muscoli, interviene e disarma rapidamente il rapinatore.

Una breve colluttazione e il malcapitato finisce a terra, sotto lo sguardo un po’ attonito, ma anche entusiasta, del personale di servizio e soprattutto dei viaggiatori stranieri che salvano i propri soldi e si portano a casa una bella storia italiana da raccontare a familiari ed amici.

Petta nello scontro con il rapinatore ha riportato qualche piccolo graffio alla mano, ma nulla di serio.

«Ho sentito il dovere di farlo» ha detto Petta a chi, vista la scena, si è congratulato con lui.

Una bella vicenda, soprattutto in tempi come questi dove sono sempre più le persone che preferiscono volgere il capo da un’altra parte.

Fermato il treno, la Polizia ha poi messo le manette ai polsi del rapinatore, facendolo scendere e consentendo al convoglio ferroviario di riprendere la sua corsa.

Lascia il tuo commento
commenti