Scuola e Covid

Scuola: prorogata l'ordinanza regionale sulla didattica digitale integrata

La Regione si riserva di assumere ogni eventuale ulteriore decisione, a partire dal prossimo 18 gennaio, sulla base delle previsioni del nuovo DPCM

Attualità
Cassano mercoledì 13 gennaio 2021
di La Redazione
Scuola, Emiliano proroga ordinanza fino al 16 gennaio
Scuola, Emiliano proroga ordinanza fino al 16 gennaio © n.c.

Prorogata fino al 16 gennaio l'ordinanza attualmente attiva riguardo la didattica in presenza e a distanza della Regione Puglia.

La decisione è arrivata in mattinata, a seguito dell'incontro in videoconferenza tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, gli assessori Sebastiano Leo, Pier Luigi Lopalco e Anita Maurodinoia, Anna Cammalleri direttore dell’USR e i sindacati. Ordinanza che comunque dovrà tenere conto dell'imminente emanazione del nuovo DPCM e della correlata collocazione della Regione Puglia in una delle aree di rischio.

"L'Amministrazione regionale si riserva di assumere ogni eventuale ulteriore decisione - spiegano dalla Regione - a partire dal prossimo 18 gennaio, sulla base delle previsioni del nuovo DPCM, dei rapporti informativi e del rapporto di monitoraggio dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 nel territorio pugliese alla data del 16 gennaio 2021, nonché sulla base delle risultanze dell’istruttoria in corso da parte del competente Dipartimento della Salute".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto ieri alle 09:16 :

    Siamo tutti curiosi di vedere cosa si inventa Emiliano il 16 gennaio per favorire la Didattica a distanza. Rispondi a Franco

  • Maria P. ha scritto il 14 gennaio 2021 alle 14:39 :

    Ovviamente non si tratta di tutti i sindacati ma di quella parte ristretta di essi chiamata da Emiliano ad appoggiare la sua didattica a scelta. Rispondi a Maria P.

  • Maria P. ha scritto il 14 gennaio 2021 alle 11:32 :

    Un'altra puntata di questa storia infinita che volevamo risparmiarci ma che Emiliano ha voluto a ogni costo. Rispondi a Maria P.