Aziende

Oleificio, linee di produzione più moderne per garantire ancora più qualità al nostro "oro giallo"

L'assemblea dei soci ha approvato il bilancio e confermato gli organi societari: presidente per il prossimo triennio sarà ancora il geom. Francesco Lopane

Attualità
Cassano mercoledì 03 marzo 2021
di La Redazione
Il consiglio di amministrazione dell'Oleificio Sociale di Cassano Murge
Il consiglio di amministrazione dell'Oleificio Sociale di Cassano Murge © n.c.

Tutti confermati gli organi societari dello storico Oleificio Sociale di Cassano.

Lo ha stabilito l'assemblea dei soci della cooperativa che si è tenuta in videoconferenza lo scorso 28 febbraio, anche per l'approvazione del bilancio d'esercizio relativo al periodo 2019-2020.

Non essendo pervenute altre candidature, è stato riconfermato all’unanimità per il prossimo triennio il consiglio uscente: presidente Francesco Lopane, consiglieri Lucio Lanzolla, Donato Falcicchio, Domenico Giustino, Giovanni De Bellis, Bartolo Lanzolla e Michele Petruzzellis. Il collegio sindacale, anche per i prossimi tre anni, sarà composto invece da Vito Ciriello, presidente, Pasquale Angiulo e Cristina Ciriello, sindaci effettivi, Quirico Arganese e Stefania Giorgio, sindaci supplenti.

Durante i lavori assembleari il presidente Lopane ha informato i soci della volontà del consiglio di ammodernare le linee di produzione per migliorare ancor più la qualità del prodotto: «Prerogativa della cooperativa - ha detto Lopane - è sempre stata quella di fare Qualità, quella qualità dell’olio EVO e BIO che l’ha sempre contraddistinta nel corso degli anni».

«L’Oleificio Sociale - ha detto ancora il presidente - è una delle poche realtà storiche presenti sul territorio che cerca di coniugare l’operosità dei produttori con un sapiente metodo di trasformazione, che possa portare ad un prodotto apprezzato dal consumatore finale per le sue proprietà organolettiche e salutari oltre che a una migliore redditività per i soci rispetto al mercato del settore, come lo si è sempre raggiunto in questi anni. Ed è con questo "modus operandi" che la cooperativa è stata insignita di prestigiosi premi quali l’Alta Onorificenza per il Bilancio virtuoso tra le top imprese della Regione Puglia e il Premio Advantage.green per un modello di sviluppo sostenibile, grazie alla laboriosità non solo del Consiglio e del Collegio, ma anche dei dipendenti e in particolar modo del rag. Michele Larato, motore propulsore dell’azienda. Ed è proprio sul tema della sostenibilità che l’azienda porrà sempre più le sue attenzioni e i suoi investimenti non solo per il presente ma soprattutto per le future generazioni. L’invito -  ha concluso Lopane rivolgendosi a tutti i cassanesi - è quello di recarsi presso il punto vendita aziendale della cooperativa per apprezzare l’olio, l'oro giallo della nostra terra».

Lascia il tuo commento
commenti