Dopo l'addio della Lazazzera

Consiglio d'Istituto "Perotti-Ruffo": «Non abbiamo competenza nelle scelte didattiche della scuola»

Una nota dei componenti uscenti del Consiglio d'Istituto sulla conclusione dell'esperienza didattica "Senza Zaino" alla Scuola Media "Ruffo"

Attualità
Cassano mercoledì 10 novembre 2021
di La Redazione
Scuola Senza Zaino a Cassano
Scuola Senza Zaino a Cassano © Comune Cassano

Dai componenti del Consiglio d'Istituto del Comprensivo "Perotti-Ruffo" uscente riceviamo e volentieri pubblichiamo.

I componenti del Consiglio d’Istituto inviano questo comunicato al fine di  chiarire e precisare funzioni e compiti dello stesso, in ragione alle innumerevoli inesattezze e attacchi strumentali che puntualmente vengono espressi da più parti. Il Consiglio di Istituto non ha competenza nelle scelte didattiche della scuola e né, tanto meno, può esercitare un potere decisionale su di esse attraverso l’esercizio del voto. Pertanto appare doveroso precisare ed elencare quelle che sono le funzioni ed i compiti del Consiglio di Istituto. Il CdI è l’organo di indirizzo e di gestione degli aspetti organizzativi generali ed economici della scuola. Esso elabora e adotta gli indirizzi generali, determina le forme di autofinanziamento ; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico.  Indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi. Adotta il regolamento interno dell’Istituto ed il Piano dell’Offerta Formativa ( PTOF) elaborato dal Collegio docenti, unico Organo responsabile dell’organizzazione didattica ed educativa dell’Istituto nella sua più ampia autonomia. Per quanto sopra detto , in riferimento alle scelte del Collegio docenti della scuola secondaria di primo grado “V:Ruffo” , esse sono state recepite all’unanimità dal Collegio Congiunto  dei docenti dell’Istituto Comprensivo, nel pieno rispetto della libertà di insegnamento costituzionalmente garantita. Il Consiglio d’Istituto uscente, pertanto, auspica per il futuro che si possa ritornare al rispetto dei ruoli nella reciproca fiducia.

Firme

Maria Luisa Abbruzzese, Teresa Cuscianna, Grazia Palombella, Angela Mitolo, Maria Giulia Lopane, Rossana Giorgio, Annamaria Debellis, Anna Traversa, Antonella Ancona, Anna Ruggiero, Maria Lanzo, Elvira Azzali, Rossella Mariani, Rossella Lamanna, Vito Lionetti, Marisa Orlando, Anna Daddabbo

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco Campanale ha scritto il 11 novembre 2021 alle 13:31 :

    Un sottotitolo completamente campato in aria. Signor autore dell’articolo, perchè non mette il suo nome e cognome, che tanto conoscono tutti? Ci spieghi quale è il suo interesse nel senza zaino, quali rivalse sta cercando e contro chi, visto che è la seconda volta che lo tira fuori partendo da notizie che nulla hanno a che farci. Dove accidenti ha parlato di rinuncia a questo o a quello il consiglio di istituto nel suo comunicato? Cosa c’entra il dottorato vinto dalla Lazzazera con il senza zaino? La prossima occasione per buttare benzina sul fuoco delle polemiche sarà la proclamazione degli eletti nel consiglio di istituto, sono pronto a scommetterci. Ci faccia capire quale è il suo interesse nell’avvelenamento del clima. Chissà se pubblicherà questo commento Rispondi a Francesco Campanale

    Redazione ha scritto il 11 novembre 2021 alle 14:28 :

    Sottotitolo campato in aria? Quella pubblicata non è la nota del Consiglio di Istituto uscente che abbiamo pubblicato integralmente e senza commenti? Guardi, il veleno che ha inutilmente in corpo le procura solo traveggole, oppure non sa leggere. Tutto questo astio poi è sospetto: chissà quale interesse nasconde questa sua acredine nei nostri confronti... ma approfondiremo. Interessante poi il suo timore (infondato, tra l'altro) di eventuali strali della stampa sul nuovo consiglio d'istituto che sarà eletto: conosce già i vincitori delle prossime elezioni? E in che modo? In definitiva, in barba al suo cognome, il suo commento appare alquanto stonato... Si dia una bella accordatura. Rispondi a Redazione

  • Vede e prevedo ha scritto il 10 novembre 2021 alle 19:05 :

    Tra i componenti del consiglio uscente, tra diretti e indiretti, vedo 7/8 candidature alle prossime elezioni comunali Rispondi a Vede e prevedo

  • Vincenzo Ruffo ha scritto il 10 novembre 2021 alle 18:36 :

    Siamo al ridicolo, i rappresentanti dei genitori che fanno la "guerra" ai genitori che, appunto, dovrebbero rappresentare..che brutta pagina per la scuola cassanese! Rispondi a Vincenzo Ruffo

  • Osservatore ha scritto il 10 novembre 2021 alle 16:33 :

    Uuu siamo già in campagna elettorale? Rispondi a Osservatore

  • Montessorata ha scritto il 10 novembre 2021 alle 14:33 :

    Che non siate "competenti" lo si era capito fin da subito... Un assise, per la parte genitoriale, assolutamente priva di autorevolezza. Mi auguro di non rivedervi a giugno in qualche lista elettorale.. ma so che mi deluderete ancora. Rispondi a Montessorata

    Elvira Azzali ha scritto il 11 novembre 2021 alle 20:46 :

    (coda) Il mio augurio è che ognuno di noi possa votate con fiducia scegliendo persone che sappiano ascoltare e condividere. So che è intrigante la politica dell’inciucio ma, non lasciamoci convincere che per forza esistano chissà quali complotti o mistificazioni. Elvira Azzali, consigliere uscente Rispondi a Elvira Azzali

    Elvira Azzali ha scritto il 11 novembre 2021 alle 20:44 :

    (coda) Or dunque, solo per chiarire, quale sia il processo di decomposizione che abbia reso improvvisamente avariato questo consiglio io personalmente non lo comprendo. Rispetto ai fatti, questi sono ben chiari e non c’è null’altro da spiegare. In ora di fine proprio non razionalizzo cosa agiti così tanto gli animi, se non la voglia di accendere inutile polemica. Che ognuno si prenda la responsabilità di far proprie le sue “battaglie” laddove è la sede, che lo faccia con animo disteso e pronto al confronto costruttivo. Prossime sono le elezioni per il nuovo consiglio di istituto. Vorrei dire a chi deciderà di spendersi per andare a votare che NON ESISTE “IL LAVORO DEL CONSIGLIERE”, NON ESISTONO TITOLI o PARTICOLARI COMPETENZE PER POTERSI CANDIDARE. (segue) Rispondi a Elvira Azzali

    Elvira Azzali ha scritto il 11 novembre 2021 alle 20:42 :

    Contrariamente a quanto si possa pensare faccio un plauso a questa redazione che pare abbia voluto “togliersi una spina” titolando questo comunicato con un pizzico di equivocità. Più in generale approvo con convinzione e difendo il coraggio di schierarsi liberamente per una idea …solo, mi rammarico perché io (con piglio partigiano) avrei firmato dopo ogni virgola! Ed in effetti non mi spiego il motivo per cui chi scrive scelga nomi così variopinti… un enorme spreco di energia! È così appagante poter manifestare il proprio pensiero senza timore…certo, se questo avviene senza ledere la dignità dell’altro. In effetti anche io avrei voluto firmarmi “topo gigio” ma, pure adeguata al contesto, sarebbe stata una inutile caduta di stile e avrebbe messo un filtro alla mia libertà. (segue) Rispondi a Elvira Azzali