Il rapporto dell'ASL Bari

Covid, nel Barese calo del 24,3 % rispetto a sette giorni prima: a Cassano solo 18 nuovi casi

Il tasso d’incidenza settimanale è in discesa per la sesta settimana consecutiva

Attualità
Cassano venerdì 10 giugno 2022
di La Redazione
Laboratorio Covid test
Laboratorio Covid test © Unsplash License

Il tasso d’incidenza settimanale è in discesa per la sesta settimana consecutiva. Nel periodo tra il 30 maggio e il 5 giugno, i nuovi casi sono stati 192,7 ogni 100mila abitanti, con un calo del 24,3 % rispetto a sette giorni prima (254,7). A Cassano si sono registrati solo 18 nuovi casi, rispetto ai 40 della settimana scorsa. La campagna vaccinale anti-Covid sino ad oggi ha garantito alla popolazione 3 milioni e 54.003 vaccini, suddivisi tra 1 milione e 122.705 prime dosi, 1 milione e 87.236 seconde, 823.258 terze e 20.804 quarte dosi. I residenti con età pari o superiore a 5 anni che hanno ricevuto almeno due dosi di vaccino ammontano a 1 milione e 88.640, dei quali 804.122 –  dai 12 anni – hanno effettuato anche la terza dose. La copertura con terza dose “booster” è attestata all’81% della popolazione over 12 che abbia completato il ciclo primario almeno quattro mesi fa. Differenze di adesione permangono fra i diversi gruppi di età: più alta dai 50 anni in poi (87%), meno elevata tra i 12 e i 49 anni (74%). La risposta migliore è arrivata senz’altro dagli ultraottantenni, tra i quali il 94,3% ha ricevuto la dose di richiamo. La ASL Bari rinnova l’invito a tutte le categorie interessate a completare la vaccinazione - a seconda dei casi - con terza e quarta dose e, per chi ancora non l’avesse fatto, a vaccinarsi senza alcuna esitazione. Per favorire ulteriormente l’adesione sono a disposizione sia gli hub di popolazione che, con la riapertura di Alberobello, salgono a quattro, sia 18 uffici del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica sparsi capillarmente su tutto il territorio provinciale, secondo modalità e calendari prestabiliti. Naturalmente è sempre possibile vaccinarsi anche nelle farmacie del territorio abilitate e dai medici di Medicina generale, in studio o a domicilio.

Lascia il tuo commento
commenti