L'annuncio

Sarò restaurato il crocifisso ligneo della chiesa madre

Non solo: si progetta una ristrutturazione della matrice con la rimozione del telo che da anni nasconde le volte dell’edificio sacro

Attualità
Cassano lunedì 10 settembre 2018
di La Redazione
Chiesa madre a Cassano
Chiesa madre a Cassano © cassanolive

Sarò restaurato il crocifisso ligneo della chiesa madre. Ma gli interventi presso la parrocchia "Santa Maria Assunta" non dovrebbero fermarsi a questo.

Don Francesco Gramegna - parroco della matrice - ha innanzitutto annunciato sulle pagine del “15Otto” e durante le celebrazioni domenicali l’intervento di recupero della grande scultura lignea che custodisce dall'alto il Santissimo.

«Il prestigioso manufatto ligneo – affermano le due restauratrici Anna Marsano e Mariarosa Vernice che si occuperanno dell’intervento -, presumibilmente ascrivibile al XVI secolo, è ubicato sull’altare della Cappella ad esso intitolata. Esso risulta alterato da manomissioni dovute ad interventi maldestri avvenuti nei secoli addietro. Tali interventi rendono difficile stabilire una collocazione storico artistica. Il manufatto risulta annerito da sostanze sovrammesse ed inoltre mostra una sproporzione nella parte superiore, a causa di rifacimenti ed incammottature che ne occultano il modellato».

L’intervento di restauro – dichiarano le due restauratrici - sarà finalizzato oltre che al recupero del manufatto anche e soprattutto alla restituzione di un’opera inedita alla comunità di Cassano. Tale intervento consisterà in una totale disinfestazione atta ad eliminare gli insetti xilofagi, responsabili de deterioramento ligneo. Seguirà la fase di rimozione dei materiali sovrammessi come vernici, ridipingiture ed incammottature. Si proseguirà con il rifacimento delle parti lignee danneggiate attraverso ricostruzioni con materiali idonei ed integrazioni pittoriche».

Ma allo studio c'è una ristrutturazione più ampia della stessa matrice dedicata alla Vergine Assunta, costruita sulle rovine di una preesistente chiesa romanica, di cui venne conservato solo il massiccio Campanile.

L’obiettivo, in particolare, sarebbe quello di riportare alla luce e alla visione dei fedeli le volte nascoste dal telo, posizionato a scopo cautelativo molti anni fa in seguito ad un lieve crollo del tetto. Una ferita ancora aperta per la comunità cristiana di Cassano.

A breve si svolgerà un incontro pubblico dove don Francesco illustrerà ai fedeli e ai concittadini il piano di ristrutturazione.

Lascia il tuo commento
commenti