La promozione del territorio

Cassano su ″Piccola Grande Italia″: 2.600 euro spesi per dieci minuti di servizio giornalistico

La Di Medio, come nel 2011, porta ancora la nostra comunità nella trasmissione televisiva in onda sulla piattaforma Sky: ma servirà davvero spendere i soldi dei cittadini così?

Attualità
Cassano lunedì 22 ottobre 2018
di La Redazione
La Di Medio su Piccola Grande Italia nel 2011
La Di Medio su Piccola Grande Italia nel 2011 © youtube

«Cassano delle Murge come non l'avete mai vista».

Esordisce così – con toni decisamente trionfalistici - un comunicato dell’amministrazione comunale con il quale il Comune annuncia un servizio su Cassano che la trasmissione televisiva “Piccola Grande Italia” metterà in onda il prossimo 23 ottobre (alle 19,45, il 24 alle 12,45, ed il 27 alle 21,45 sui canali 879 e 875 di Sky).

«Le variopinte sfaccettature della nostra Città – commenta la sindaca Maria Pia Di Medio - in un servizio giornalistico di pregio che racconta la storia e la cultura, i colori della natura e le curiosità in un cammeo di buon cibo e legumi a chilometro zero insieme alla riscoperta del cece nero».

Tutto molto bello, ma anche costoso: i 10 (dieci) minuti di passaggio televisivo costeranno infatti alle tasche dei cittadini cassanesi 2.150 euro + Iva.

Tanto ha chiesto – e ottenuto dall'amministrazione comunale Di Medio – l’agenzia Bweb S.r.l. di Atella, in provincia di Potenza, per la realizzazione del “reportage televisivo”. Si tratta, infatti, di un servizio a pagamento.

Necessario, utile?

Di certo si tratta di una iniziativa che andrebbe inserita in una strategia e in un piano più ampio di promozione del territorio, che chiaramente il nostro Comune non ha. Rischia, insomma, di rimanere una cosa fine a sé stessa, buona per un comunicato, fumo negli occhi, nulla più. Come è già accaduto in passato.

È la seconda volta, infatti, che la sindaca si fa affascinare dal nome “Sky” e paga per un “reportage” su Cassano: lo fece già nel 2010 - 2011, nel suo primo mandato da sindaco.

Risultati?

In 7 anni le visualizzazioni su youtube (dove finirà inevitabilmente anche il nuovo reportage) sono poco meno di 7.000 (e il servizio era di 30 minuti): un po’ poco forse per attirare frotte di turisti o per «creare "slanci" – come afferma la Di Medio nel comunicato di oggi - per nuove iniziative imprenditoriali e di opportunità lavorative soprattutto in ambito turistico».

Questo il testo integrale del comunicato diramato questa mattina:

Cassano delle Murge come non l'avete mai vista con Piccola Grande Italia il 23 ottobre alle 19,45, il 24 alle 12,45,ed il 27 alle 21,45 sui canali 879 e 875 di Sky. “Le variopinte sfaccettature della nostra Città in un servizio giornalistico di pregio che racconta la storia e la cultura, i colori della natura e le curiosità in un cammeo di buon cibo e legumi a chilometro zero insieme alla riscoperta del cece nero, chicca murgiana di cui solo recentemente vi è stato dato giusto lustro poiché pregiato legume dalle molteplici proprietà organolettiche e nutrizionali”, spiega il sindaco di Cassano, Maria Pia DI Medio. “Ed accanto a tanto buon cibo e buon vino – aggiunge - come non esaltare le bellezze storiche ed architettoniche, come le case a torre della città vecchia, il Convento che custodisce l’affresco della patrona dei cassanesi, la Madonna degli Angeli o i due musei del territorio: il Mutec, scrigno di cultura e tradizioni cassanesi di presto inaugurazione ed il “Murgia Museum”, galleria-gioiello del centro Sud, che racconta la storia attraverso l'evoluzione dell'automobile, per passare agli edifici del cuore della città che diedero i natali a illustri cittadini come il maggiore Mario Rossani, medaglia d'oro al valor militare, Vincenzo Ruffo architetto della reggia di Caserta e l'avvocato del popolo, Antonio Galietti. E poi il polmone delle Murge , la foresta Mercadante, caratterizzata da verde autoctono e luogo di benessere per tutta la provincia di Bari. La foresta è un vero e proprio sito di ispirazione per chi ama passeggiare all'aria aperta ed è anche considerato habitat naturale degli sportivi della disciplina nordic walking. Questo e molto altro-conclude la Di Medio - per continuare la nostra volontà di promuovere Cassano, perla verde murgiana, incastonata nel grande affresco naturale del Parco dell' alta Murgia al fine di creare "slanci" per nuove iniziative imprenditoriali e di opportunità lavorative soprattutto in ambito turistico”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Salvatore Caponio ha scritto il 22 ottobre 2018 alle 19:45 :

    Bel filmato. Peccato che a sminuirlo grava, ancora una volta, l’errata asserzione storico-militare riguardo i personaggi più celebri di Cassano. Qualcuno, per l’ennesima volta, potrebbe spiegare al sindaco che a Cassano non c’è nessuna tomba di Turitto e che lo stesso non è mai stato, ahimè, uno dei soldati più decorati della Grande Guerra. Rispondi a Salvatore Caponio