Sviluppo territoriale

Prove di campo nel territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia

Il workshop YoungerSIUrs_Più giovani SIU, che si svolgerà domani 8 giugno e domenica 9 giugno a Ruvo (c/o Officina del Parco) risponderà ad una serie di interrogativi

Attualità
Cassano venerdì 07 giugno 2019
di La Redazione
Parco Alta Murgia
Parco Alta Murgia © cassanolive

Quali relazioni legano il territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia a coloro che lo abitano, lo usano e vi lavorano? Quali cambiamenti ha determinato nelle diverse parti di questo territorio l’istituzione di un Parco Nazionale? Quali processi di degrado e abbandono persistono nonostante l’istituzione del Parco? Come percepiscono la presenza del Parco i principali attori locali? Come favorire forme di riappropriazione del territorio da parte degli abitanti? Qual è il ruolo svolto dalle politiche di pianificazione del territorio e dell’ambiente a tal fine?

Sono solo alcune delle domande a cui proverà a rispondere il workshop YoungerSIUrs_Più giovani SIU, XXII Conferenza Nazionale della Società Italiana degli Urbanisti, che sarà ospitata, sabato 8 e domenica 9 giugno, presso l’Officina del Piano a Ruvo di Puglia su proposta del Politecnico di Bari con il quale il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ha sottoscritto un accordo di cooperazione istituzionale.

«Durante il workshop, funzionale all’avvio del Progetto Campus del Paesaggio e alle esperienze dirette sul territorio - afferma il Presidente Vicario del PNAM, Cesareo Troia - si svilupperanno riflessioni sui futuri possibili nel territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, fondati su forme di riappropriazione dei luoghi e dei saperi contestuali che ne evitino il degrado, la mercificazione e la banalizzazione.

Ricercatori e docenti di diverse Università italiane (DICEM UNIBAS, POLIMI, UNIMOL, Roma Sapienza, POLIBA) si concentreranno su tre temi, per una elaborazione congiunta su questioni ritenute rilevanti per l’avanzamento della riflessione disciplinare e il futuro del Parco»:

  • Il rapporto tra città e campagna nel Parco: oltre i margini a cura di Francesca Calace (PoliBa) e Vito D’Onghia (PoliBa)
  • Accessibilità nel Parco: geografie della fruizione e prossimità a cura di Mariavaleria Mininni (UniBas), Valeria Monno (PoliBa), Ida Giulia Presta (PoliBa) e Antonella Santoro (UniBas)
  • I luoghi del degrado nel Parco: la riqualificazione possibile a cura di Angela Barbanente (PoliBa), Daniela De Leo (La Sapienza) e Letizia Chiapperino (PoliBa).

Di seguito il programma completo del workshop.

Sabato 8 giugno 2019 - Officina del Piano - via Valle Noè, 5

9:00 Saluti e avvio dei lavori

  • Maurizio Tria - Presidente SIU

9:15 La gestione del Parco e le sfide da affrontare

  • Domenico Nicoletti - Direttore del Parco Nazionale dell’Alta Murgia

9:45 La pianificazione come campo di pratiche

  • Angela Barbanente - PoliBa

10:45 Camminare per conoscere la Murgia

  • Visita nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia con pulmino e auto messi a disposizione dall’Ente Parco

13:00 Pausa pranzo al sacco e rientro all’Officina del Piano

15:00 Lavoro in gruppi tematici con il supporto di protagonisti del territorio

18:30 Approfondimenti:

Paesaggi culturali e processi contemporanei

  • Domenico Copertino - antropologo UniBas

L’Alta Murgia dalla marginalità a…?

  • Piero Castoro - Centro Studi Torre di Nebbia

19:30 Momento conviviale condiviso e cena in libertà

Domenica 9 giugno 2019 - Officina del Piano

9:00 Avvio dei lavori

  • saluti di Cesareo Troia - Presidente Vicario del Parco Nazionale dell’Alta Murgia

9:15 Storia e presente degli spazi inutili

  • Biagio Salvemini - UniBa

10:00 Discussione con rappresentanti della Comunità del Parco

12:00 Elaborazioni conclusive del lavoro dei gruppi

13:00 Pausa pranzo

14:00 Presentazione e discussione degli elaborati prodotti

16:00 Conclusione dei lavori e saluti

Lascia il tuo commento
commenti