Soldi pubblici

Il conto dell'Estate Cassanese 2019: due eventi la fanno da padrone

Quanto è costata la sfilata di moda “green”? E le altre iniziative del cartellone di eventi del Comune? Ecco le prime cifre disponibili

Attualità
Cassano mercoledì 24 luglio 2019
di La Redazione
Soldi
Soldi © n.c.

Diciassettemila euro.

A tanto ammonta l’esborso finanziario dell’amministrazione Di Medio per l’Estate Cassanese 2019 e, in generale, per gli eventi sostenuti dal Comune tra luglio e settembre (al momento e sulla base dei provvedimenti apparsi ad oggi sul sito istituzionale dell'ente).

Con due eventi scelti dall'amministrazione comunale che la fanno da padrone: assorbono, infatti, da soli, i due terzi delle somme messe a disposizione dal Comune targato Di Medio e lista "XTe".

Di questi 17.590 euro, infatti, oltre il 65% sono destinati a solo due iniziative: la sfilata di moda “green” tranese e l’evento sull’astronomia del Centro di Educazione Ambientale "Solinio".

All’associazione culturale "Forme" di Trani vanno 5.490 euro di contributo (dei quali, 2.000 euro giungono da un finanziamento regionale) per l'organizzazione dell'evento “Forme Fashion Green", che si è tenuto in piazza Rossani domenica scorsa, con scarsi risultati in termini di pubblico presente.

L’associazione diretta emanazione dell’Agriturismo "Solinio", invece, ottiene 6.100 euro (anche in questo caso, 2mila euro provengono dalla Regione Puglia) per l'evento “APOLLO 50th”, che avrà luogo dal 29 luglio al 4 agosto in zona Sacro Cuore, in collaborazione con l'associazione “Società Astronomica Pugliese".

Gli altri 6.000 euro sono destinati alla Pro Loco “La Murgianella” per l’organizzazione di tutti gli altri eventi inseriti nel cartellone dell’Estate Cassanese (comprese, delibere alla mano, nuovamente anche la sfilata di moda ecologica e l’iniziativa del Cea "Solinio").

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Paolo Minafra ha scritto il 25 luglio 2019 alle 07:39 :

    E' on line su facebook la pagina Apollo50th - Cassano delle Murge. https://www.facebook.com/apollo50thpuglia/ Cassano delle Murge, finalmente, ha deciso di identificarsi e distinguersi come città delle stelle della nostra Regione o almeno della provincia. Grazie all'unicità del "cielo stellato" che rappresenta parte del suo patrimonio da valorizzare. Da anni a Cassano delle Murge si svolgono attività legate all'astronomia e all'astronautica. Non dimenticate che Cassano ha ospitato illustri personalità da Nespoli a Parmitano, al gotha dell'astrofisica italiana. Per ultimo, un'eccellenza internazionale che sarà ospite il 4 agosto. I veri cassanesi dovrebbero sentirsi orgogliosi di queste iniziative e sostenerle incluso Cassanolive. Paolo Minafra - Società Astronomica Pugliese Rispondi a Paolo Minafra

    Gianni Spina ha scritto il 25 luglio 2019 alle 09:46 :

    Orgogliosissimi. Infatti nell'articolo non c'è alcuna critica all'iniziativa (a parte l'aver evidenziato la scarsità di pubblico alla sfilata "green"), ma solo l'adempimento, lo ribadiamo, di un dovere di informazione nei confronti dei cittadini. Certo incuriosisce tutto questo fastidio degli organizzatori, in genere, quando si parla di contributi e sostegni economici, cose tra l'altro legittimissime. Si invoca sempre la trasparenza, ma, evidentemente, non sempre e non per tutti. Le sfugge, forse, la questione: se in paese c'è polemica, che inevitabilmente ha un riflesso sui giornali, questa è dovuta alla gestione delle risorse disponibili da parte del Comune: ci sono realtà, con iniziative altrettanto valide, che spesso rimangono all'asciutto. Cordialità. Rispondi a Gianni Spina

  • Francesco dr Palmirotta ha scritto il 24 luglio 2019 alle 14:26 :

    Attendo un riscontro pubblico al mio commento sull’evento Fashion di Forme e sono disponibile ad un confronto aperto e pubblico col giornalista di cui non ho notato la firma. Rispondi a Francesco dr Palmirotta

    Gianni Spina ha scritto il 24 luglio 2019 alle 17:09 :

    Salve, Gianni Spina, autore dell'articolo. Non so che regime vige su quella parte di Murgia nella quale lei vive e opera: qui, ai piedi delle colline, siamo in un ordine democratico e in un ordine di questo tipo la stampa è chiamata a informare i cittadini su come i loro soldi vengono spesi da chi li governa. La cosa le crea fastidio? Rispondi a Gianni Spina

    Francesco dr Palmirotta ha scritto il 30 luglio 2019 alle 08:59 :

    Egregio signor Spina lei ha ragione, io ho portato A REGIME una parte della Murgia in via di desertificazione piantando 30000 alberi ( insieme ai miei collaboratori) circa 30 anni fa !!! ma lei era troppo giovane e sicuramente non se lo ricorda. Chieda a Vito Lionetti ed a Rino Palumbo: loro mi conoscono meglio e sanno da che inferno siamo stati capaci di ricreare il senso della vita in armonia ecosistemica ma nel caso voglia accedere direttamente consulti il sito www.palmirotta.com Il sistema alienante gioca le migliori intelligenze mettendole l’una contro le altre ...è la solita storia infinita del nulla che pretende l’esser che non è...umiltà fratellanza e buone prassi bisogna riproposi saltando i partitismi intolleranti di un fideismo desueto e apocrifo: siamo tutti figli della stessa Rispondi a Francesco dr Palmirotta

  • Francesco dr Palmirotta ha scritto il 24 luglio 2019 alle 14:08 :

    Riprendo il precedente:”Scott Churchill torna a Cassano ed è ospite a Solinio Village da 16 anni circa e ha notato precisandolo durante la conferenza con il neo presidente del Parco Alta Murgia dr Francesco Tarantino, una sana evoluzione delle coscienze cassanesi nella direzione della ecologia sostenibile. Credo che queste note siano rilevanti insieme a quelle eminentemente economiche soprattutto considerando che il prof Churchill è intervenuto gratuitamente e per amore della nostra Terra ! Francesco dr Palmirotta Direttore CEA Cassano delle Murge Rispondi a Francesco dr Palmirotta

  • Francesco dr Palmirotta ha scritto il 24 luglio 2019 alle 14:06 :

    Riprende il commento precedente: ricostruire una rigenerazione dell’etica ideale-reale al fine di una società autenticamente civile: l’unica che possa recuperare la Terra al senso vitale del nostro esserci in quanto attori di purificazione o inquinamento! Sembra che abbiamo poco tempo per ricostruire quell’etica ideale-reale (12 anni?) e garantire una vita sana a noi ed ai nostri figli e nipoti. Personalmente come altre numerose volte ho partecipato e organizzato eventi del CEA di Cassano delle Murge ( da non confondere con Solinio Village) senza percepire alcun emolumento e anzi rimettendoci economicamente ma sempre felice di dare un contributo culturale all’emancipazione salutare della mia cittadina nativa. Quest’anno ho portato a conferire la preziosa sensibilità filosofico-ecologica d Rispondi a Francesco dr Palmirotta

  • Francesco dr Palmirotta ha scritto il 24 luglio 2019 alle 14:04 :

    Ho guardato meglio e c’è l’articolo a cui sento di commentare:” non credo che un’informazione giornalistica democratica ed oggettiva possa considerare solo l’aspetto economico della storia: quando si fa arte e cultura per il Bene Essere della nostra Terra , si dovrebbero valutare le ricadute nelle coscienze. Se si continua ad associare solo il denaro al senso della vita sulla Terra si rischia di perpetuare quel l’alienazione che proprio in ragione del guadagno solo economico ha generato l’inquinamento distruttivo del nostro pianeta! Esiste mi pare un coro di voci autorevoli ( cfr Mancuso sul rapporto tra bellezza e natura) che sottolineano con competenza scientifica il guadagno psichico necessario alle coscienze per ricostruire una rigenerazione dell’etic Rispondi a Francesco dr Palmirotta