Ambiente urbano

"Puliamo il Mondo", convocato un tavolo in Comune per organizzare la manifestazione

E' l'edizione italiana di Clean up the World, un grande appuntamento di volontariato ambientale: con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze di molte città del mondo

Attualità
Cassano giovedì 12 settembre 2019
di La Redazione
Puliamo il Mondo con Legambiente Cassano
Puliamo il Mondo con Legambiente Cassano © Legambiente Cassano

In vista dell'edizione 2019 di "Puliamo il Mondo" l'assessore all'Ambiente Carmelo Briano ha convocato in Comune il "Tavolo Ambiente".

"Puliamo il Mondo" è l'edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.

Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine: grazie a questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo.

A Cassano la manifestazione, promossa dal circolo cassanese di Legambiente, si terrà il prossimo 5 ottobre.

Con l'obiettivo di organizzare l'evento, al "Tavolo" di oggi pomeriggio a Palazzo Municipale sono state invitate le associazioni, i Carabinieri Forestali, la Polizia Municipale, gli istituti scolastici, il CEA e ovviamente la Teknoservice srl, che gestisce a Cassano la raccolta dei rifiuti.

Il fenomeno del "littering", l'abbandono incontrollato e illegale di rifiuti sul territorio, si sta rivelando una autentica piaga per Cassano.

Di recente il nostro paese è finito anche sulla cronaca nazionale: prima Repubblica poi la rivista Meridiani, occupandosi del Cammino Materano, hanno evidenziato la sporcizia che dilaga ai bordi delle strade, nelle campagne e nei boschi: un colpo all'immagine di Cassano "perle delle Murge".

Risposte, soprattutto da parte delle istituzioni locali, poche, se non nulle: a parte la sbandierata intenzione di mettere una taglia sulla testa degli "sporcaccioni" che, è facile prevedere, non si farà mai.

E' probabile che all'incontro di oggi si tracci un bilancio della raccolta differenziata a Cassano che sconta ancora diverse criticità e lacune.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pinuxxio ha scritto il 12 settembre 2019 alle 12:26 :

    Ma come potete parlare di ambiente pulito se proprio questa mattina ho chiamato il numero verde per richiedere il ritiro di un rifiuto ingombrante e mi è stato risposto che passeranno da Cassano a fine novembre. Io la lavatrice che ho sostituito dove la metto se non per strada? Rispondi a Pinuxxio