​Il territorio pugliese è pronto alla rivoluzione delle fatture elettroniche?

La fatturazione elettronica: un'opportunità di crescita ed evoluzione

La parola al dottor Fabio Romano

Contenuti Suggeriti
Cassano lunedì 10 dicembre 2018
La fatturazione elettronica: un'opportunità di crescita ed evoluzione
La fatturazione elettronica: un'opportunità di crescita ed evoluzione © n.c.

Abbiamo intervistato Fabio Romano, dottore commercialista e tributarista, titolare dell’omonimo studio di Andria nonché socio dello studio associato Okto & Partners di Trani. Al dott. Romano che con il suo staff incarna la nuova concezione di studio professionale, moderno e tecnologico, ricco di esperienza e da sempre orientato alla creazione di valore, efficienza e risparmio per i propri clienti, abbiamo posto alcune domande sull’imminente passaggio alla fatturazione elettronica.

Mancano ormai pochi giorni all’introduzione del sistema di fatturazione elettronica, infatti la legge di Bilancio 2018 ha introdotto l’obbligo di emissione delle fatture in formato elettronico a decorrere dal 1 gennaio 2019.

Tale obbligo riguarda tanto le fatture emesse nei confronti di soggetti con partita iva quanto quelle emesse nei confronti di privati. Di qui la necessità di comprendere meglio i cambiamenti che stanno per rivoluzionare il sistema amministrativo italiano.

In cosa consiste la fatturazione elettronica?

«La fatturazione elettronica non è altro che un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che consentirà di abbandonare per sempre il formato cartaceo e tutti i relativi costi di stampa spedizione e conservazione.

La “dematerializzazione” del documento “fattura” rappresenta indubbiamente una rivoluzione epocale. Anche se da molti è stata accolta come l’ennesimo costoso adempimento che grava sul proprio bilancio, il mio personale invito è quello di interpretarla come un’opportunità e di prendere spunto da tale innovazione per iniziare una vera e propria rivoluzione/evoluzione tecnologica dei processi aziendali e conseguentemente “svecchiare” e far crescere le nostre aziende». Sottolinea il dott. Fabio Romano.

Il nostro territorio caratterizzato da medie e piccole imprese è pronto al cambiamento?

«Il nostro territorio deve essere pronto al cambiamento! Le nostre aziende non potranno farsi trovare impreparate, in caso contrario perderebbero senza dubbio quote di mercato a favore dei competitors. Sarà compito di noi commercialisti aiutare le aziende del territorio non solo ad affrontare senza problemi l’avvento della fattura elettronica, ma anche a sfruttare tale occasione per fare il “salto di qualità” in tema di innovazione tecnologica dei processi aziendali, nonché di pianificazione, finanza e controllo di gestione».

Come può uno studio aiutare l’imprenditore o il privato in questo passaggio epocale?

«Bisogna, per prima cosa, rivolgersi ad uno studio tecnologicamente preparato, giovane e dinamico, che sia pronto per accompagnare l’imprenditore in questo viaggio verso il futuro proponendo diversi nuovi servizi, tutti volti a poter contribuire con una maggiore efficienza alla crescita dei propri clienti.

Lo studio dovrà seguire il cliente in tutte le fasi amministrative, sopperendo alla frequente carenza del reparto amministrativo delle piccole e medie imprese.

Per facilitare la vita dell’imprenditore, lo studio potrebbe ad esempio essere delegato dal cliente a ricevere ed emettere le fatture elettroniche per suo conto, velocizzare le procedure di registrazione contabile delle fatture e degli estratti conto bancari nonché gestire lo scadenziario incassi/pagamenti con enormi vantaggi per l’imprenditore:

1) Non dovrà preoccuparsi di effettuare la ricerca del software più adatto alle proprie esigenze e di impiegare tempo e personale per l’emissione delle fatture elettroniche;

2) Non dovrà preoccuparsi di consegnare la documentazione cartacea presso lo studio che sarà in grado autonomamente di reperire fatture ed estratti di conto corrente;

3) Tutte le fatture emesse saranno visionate dallo studio che pertanto farà da filtro con una consulenza professionale preventiva circa la correttezza della fattura e della normativa IVA applicata;

4) Sarà informato dallo studio di tutte le scadenze degli incassi e dei pagamenti”.

Alternativamente, a seconda delle dimensioni aziendali, lo studio potrebbe supportare l’imprenditore nell’implementazione di un proprio software gestionale, utilizzabile in cloud anche dal professionista che potrà in tal modo seguire passo dopo passo tutti i processi aziendali dalla fatturazione agli incassi, al magazzino, ecc». Sottolinea il dott. Romano.

In questo modo si potranno anche monitorare i risultati aziendali?

«Certamente -precisa Fabio Romano- gli studi che si sono già strutturati ed adeguati al cambiamento forniranno senz’altro ai propri clienti una reportistica che consentirà all’imprenditore di monitorare quasi in tempo reale i risultati del proprio business. Appare di estrema importanza fornire l’imprenditore di un cruscotto contenente una panoramica di facile comprensione che esprima in estrema sintesi lo stato di salute della propria azienda. Le analisi da fornire, rapportate alle dimensioni aziendali, daranno modo al cliente di accedere con immediatezza alle seguenti informazioni:

1) Fatturato di periodo e andamento rispetto ad esercizi precedenti

2) Risultato di periodo (Utile/Perdita)

3) Previsione del risultato di fine periodo

4) Previsione e pianificazione delle imposte

6) Analisi economica

7) Analisi finanziaria

8) Analisi comparata per sapere come si collocano le proprie performances rispetto ai competitors.

Almeno questo è quello che proponiamo noi dello Studio Romano ai nostri clienti».

Si tratta quindi dell’anticamera del controllo di gestione?

«Esatto; infatti oltre alla reportistica di base, sarà possibile, anche per le aziende più strutturate fornite di reparto amministrativo/contabile interno, procedere all’implementazione di sistemi di controllo di gestione grazie ai quali, attraverso analisi più approfondite, alla pianificazione (business plan e budgeting) ed al controllo dei risultati, l’imprenditore potrà trovare risposta alle domande che spesso lo tormentano:

- Conviene utilizzare propri soldi o chiedere un finanziamento bancario?

- Un calo del fatturato quanto inciderebbe sull’utile?

- Ho un utile alla fine dell’anno, ma tutte le aree della mia azienda sono in utile o qualcuna registra perdite?

- A quale prezzo posso vendere il mio prodotto?

- Investo in un macchinario o faccio produrre a terzi?

- A quanto ammonteranno le imposte da pagare?». Precisa il dottor Romano.

Quanto il servizio di conservazione in cloud, ovvero di archiviazione della documentazione contabile, può migliorare l’efficienza aziendale e non solo?

«Utilizzare la conservazione in cloud significa estendere la “dematerializzazione” obbligatoria delle fatture a tutti gli altri documenti, in modo da poter eliminare completamente l’utilizzo della carta e di poter erogare tutti i servizi fiscali, contabili e amministrativi anche a distanza.

In un contesto economico/politico che obbliga le aziende ad essere costantemente efficienti e a non commettere alcun errore, noi siamo e saremo sempre disponibili a mettere al servizio dell’impenditore “illuminato” la nostra professionalità al fine di permettergli di adeguarsi alle nuove tecnologie, di evolversi e di crescere». Concludono dallo Studio Romano.

Scarica la nostra guida gratuita alla fatturazione elettronica: clicca qui.

Contatti

Lo Studio del dott. Fabio Romano è in via Napoli 90, Andria.

Telefono e fax: 0883 882744

Email: info@studiofabioromano.it

Email: segreteria.studioromano@gmail.com


Lascia il tuo commento
commenti