Il fatto

E' V-Day anche a Cassano: tra i 505 pugliesi si vaccina anche il cassanese Lorenzo Colaiemma

«Sono orgoglioso e felicissimo - ha detto Colaiemma - di esser stato tra i primi 505 operatori sanitari dell'intera regione a ricevere il vaccino»

Cronaca
Cassano domenica 27 dicembre 2020
di La Redazione
Lorenzo Colaiemma
Lorenzo Colaiemma © n.c.

C'è anche un po' di Cassano nella storica giornata del V-Day.

Tra i primi 505 pugliesi a vaccinarsi contro il Covid c'è anche Lorenzo Colaiemma, assietnte sanitario in servizio all'Asl.

«Una giornata che ha tutte le caratteristiche per essere definita storica» è il commento che Colaiemma ha postato su Facebook, insieme alla foto che lo immortala mentre un collega gli inietta il vaccino anti Covid.

«Sono orgoglioso e felicissimo - aggiunge Colaiemma - di esser stato tra i primi 505 operatori sanitari (e non) dell'intera regione a ricevere il vaccino. Sono anche speranzoso che tutti i miei colleghi professionisti sanitari aderiscano a questa vaccinazione, insieme a tutto il resto della Comunità».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 28 dicembre 2020 alle 13:34 :

    Strettamente parlando non si tratta di un vaccino ma solo di un antidoto che elimina i sintomi.E soprattutto non impedisce ai medici di diventare contagiosi senza saperlo. Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 28 dicembre 2020 alle 09:11 :

    E vorremmo anche capire come mai in Germania sono state distribuite ieri 150mila dosi di vaccino mentre in Italia appena 9mila. Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 27 dicembre 2020 alle 18:49 :

    Poi il virus muterà, o scadrà la protezione fornita dal vaccino (9-12 mesi), e ricomincerà la giostra degli annunci. Rispondi a Franco