Il fatto

Covid, impedire gli assembramenti: controlli più serrati di Polizia Locale e Carabinieri

C'è molta preoccupazione. Polizia Locale e Carabinieri hanno disposto controlli più stringenti sino a tarda sera. E domani si riunisce il COC per valutare ulteriori misure di contenimento in paese

Cronaca
Cassano lunedì 01 marzo 2021
di La Redazione
Polizia Locale e Carabinieri impegnate a Cassano
Polizia Locale e Carabinieri impegnate a Cassano © Polizia Locale Cassano

L'aumento dei contagi preoccupa.

Un ultimo aggiornamento inviato stasera dalla Prefettura di Bari fissa a 117 i cassanesi complessivamente colpiti dalla pandemia, fra positivi e in isolamento, ovvero in attesa di tampone o del suo esito.

Stamattina il dato comunicato dall'amministrazione Di Medio era di 61 cittadini positivi al Covid e 41 cassanesi in isolamento.

 Numeri che in questo momento sono all'attenzione della Polizia Locale, che li sta analizzando per verificare eventuali errori di elaborazione.

Ma c'è molta preoccupazione. E' per questo che Polizia Locale e Carabinieri hanno disposto controlli più stringenti sino a tarda sera per evitare assembramenti, veicolo principale per la diffusione del contagio.

«Mi appello al buon senso di tutti i cittadini - ha dichiarato a Cassanolive il comandante Nicola Dentamaro - non dobbiamo rischiare di tornare a chiudere tutto. Capisco il desiderio di normalità dei cittadini ma il virus circola ancora e tanto quindi non dobbiamo abbassare la guardia. Questo week-end è accaduto ciò che non volevamo e ci costringerà ad essere ancora più rigorosi. Chiediamo l'aiuto di tutti».

Intanto per domani mattina la sindaca Maria Pia Di Medio ha convocato il Centro Operativo Comunale per analizzare la situazione e capire se è il caso di implementare ulteriori misure di contenimento nel paese.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 01 marzo 2021 alle 21:14 :

    Piuttosto oggi un noto quotidiano nazionale ha titolato: Il sacco del Covid. 2 miliardi di affari opachi nel mirino di venti Procure. Indagini su tangenti, sprechi e appalti truccati. Rispondi a Franco