Il dato aggiornato

Sono 4.699 i cassanesi vaccinati. A 1.209 persone somministrata anche la seconda dose

Sale invece il tasso settimanale dei nuovi casi (attestati in 26): ora è di 178,2 rispetto a quello della settimana precedente che era pari a 82,2.

Cronaca
Cassano venerdì 30 aprile 2021
di La Redazione
Vaccino anti Covid
Vaccino anti Covid © TraniLive

Sono 4.699 i cittadini cassanesi ai quali è stato somministrato il vaccino anti-Covid.

Secondo l'ultimo report settimanale dell'Asl Bari sono 3.490 i cittadini che hanno ricevuto la prima dose di vaccino e 1.209 quelli che hanno ricevuto anche la seconda.

Sale invece il tasso settimanale dei nuovi casi per 100mila abitanti (attestati in 26): ora è di 178,2 rispetto a quello della settimana precedente che era pari a 82,2.

«La discesa della curva dei nuovi contagi del territorio provinciale di Bari - si legge nel rapporto dell'Asl di questa settimana - continua per la terza settimana di seguito. Nel periodo 19-25 aprile le nuove positività calano a quota 2.572, con un tasso settimanale per 100mila abitanti sceso a 209,1. La città di Bari, con 652 nuovi casi e un tasso di 206,8, si attesta sotto il dato medio complessivo».

«La campagna vaccinale anti-Covid 19 - si legge nella nota dell'Asl - va avanti secondo le previsioni della pianificazione nazionale e regionale ed una scansione legata alla disponibilità di vaccini, ora arricchita dalla possibilità di impiegare una quarta tipologia caratterizzata dalla somministrazione di un’unica dose. A tutto il 29 aprile, risultano complessivamente somministrati nei centri vaccinali del territorio provinciale oltre 411mila vaccini, di cui 306.235 prime dosi e 105.348 seconde, con una copertura vaccinale che ha raggiunto con almeno la prima dose il 24 per cento della popolazione residente e l’8 per cento anche con la seconda. In dettaglio, nella fascia d’età 79-70 anni sono stati somministrati 85.279 vaccini, tra prime e seconde dosi, mentre alle persone ultraottantenni sono state destinate più di 114mila dosi, di cui 66.948 prime inoculazioni e 47.326 seconde».

«E’ fondamentale - conclude il rapporto - che i cittadini, in modo particolare in questa fase in cui la campagna vaccinale sta progressivamente raggiungendo una fascia sempre più ampia di popolazione, continuino a rispettare le regole di comportamento anti-contagio».

Lascia il tuo commento
commenti