Il messaggio

Ancora un Primo Maggio con il Covid, Cgil: «L'Italia si cura con il lavoro»

Il messaggio del coordinatore della Cgil - Camera del Lavoro di Cassano, Pino Angilecchia, in occasione della Festa dei Lavoratori

Cronaca
Cassano sabato 01 maggio 2021
di La Redazione
Il 1° Maggio
Il 1° Maggio © n.c.

Ancora un 1° Maggio in piena pandemia. Il messaggio del coordinatore della Cgil - Camera del Lavoro di Cassano, Pino Angilecchia, in occasione della Festa dei Lavoratori.

«Nel pensiero anche molto nostalgico della materialità, in quello che per me è festeggiare il 1° Maggio, la fisicità della piazza che in questo periodo storico manca - con il virus che ha fatto emergere tutta la fragilità del modello che abbiamo vissuto in questi anni, pensando che il mercato globale potesse risolvere tutto - serve un cambiamento radicale del modello di sviluppo.

Non si può tornare a fare gli errori che hanno prodotto questa situazione: un secondo anno pandemico segnato dalla emergenza sanitaria, dalle misure di restrizione, facendo sprofondare nel nostro Paese nell'assoluta povertà milioni di persone, colpendo pesantemente i nostri affetti, la nostra vita. 

Sarà proprio il lavoro delle persone che sconfiggerà questo virus.

La nostra forza, la responsabilità, la generosità con cui il mondo del lavoro si sta muovendo per combattere il virus, ci indica la strada da seguire, ci dice con forza che il lavoro e la sicurezza devono essere un riferimento per tutti, il rispetto dell'ambiente deve diventare il nostro nuovo orizzonte, cose che devono stare al centro, il diritto delle persone.

L'Italia si cura con il lavoro! Questo è lo slogan che Cgil-Cisl-Uil hanno scelto questo 1° Maggio. Nel nostro Paese, come nella gran parte del mondo, è possibile salvaguardare il lavoro attraverso una campagna vaccinale nazionale diffusa, solo in questo modo possiamo costruire il futuro per ripartire insieme con il lavoro in sicurezza.

Il 1° Maggio, un giorno importante, per la seconda volta lo festeggiamo in forme ridotte, inedite, ma sempre con  lavoratori e lavoratrici, con enormi sacrifici,

Per noi della Cgil - come dice la segretaria metropolitana Gigia Bucci - le misure di contenimento e di prevenzione dal virus inevitabilmente riducono gli spazi democratici che da sempre hanno contraddistinto la centralità della nostra azione.

In questo contesto di emergenza sanitaria e sociale è importante nonché necessario ripartire mettendo al centro i valori come la solidarietà di inclusione. E’ con questo che la segreteria della Camera del lavoro di Cassano augura buon 1° Maggio a tutti»

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 05 maggio 2021 alle 09:55 :

    Cgil, Cisl e UIL curate Fedez, mandatelo a lavorare. Rispondi a Marco

  • Ivano Fossato ha scritto il 04 maggio 2021 alle 10:47 :

    Molto bello accomodarsi e digitare bei pensieri e belle parole. Il lavoro come lo intendono loro dovrà curare l’Italia. Ebbene, per poter curare l’Italia era prima necessario ed lo è ancora , curare il lavoro, si, curare il lavoro significa vaccinare i lavoratori che dovranno con il lavoro Curare l’Italia. Invece ecco che si fa solo politica sulla pelle di tutti noi. Io personalmente ho perso già dei cari xche amanti del dovere e del lavoro in cuor loro, ma come kamikaze invece x la ns politica, ha continuato a lavorare senza garanzie e sicurezze. Smettiamola di essere solo bravi relatori o bravi con omelie degne da sacerdoti, guardiamo in faccia la realtà, siamo governati da pagliacci. La politica è sui social, i ns politici si travestono da influencer, ma dove vogliamo attraccare! Rispondi a Ivano Fossato

    Marco ha scritto il 05 maggio 2021 alle 16:02 :

    Uno come Letta ha poche speranze di appeal sui social, per questo si appoggia ai sermoni di Fedez. Rispondi a Marco

  • Marco ha scritto il 04 maggio 2021 alle 08:46 :

    Sì ma puntare tutto su Fedez potrebbe ssere un boomerang per i sindacati. Rispondi a Marco

  • Maria P. ha scritto il 03 maggio 2021 alle 14:19 :

    Primo Maggio ormai sempre all'insegna del "canta che ti passa". Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 02 maggio 2021 alle 12:47 :

    Qualcuno il Primo Maggio ha pensato che la cura per l'Italia fosse il lavoro..... di Fedez. Rispondi a Franco

  • Marco ha scritto il 01 maggio 2021 alle 09:05 :

    Uno slogan davvero fuori luogo, di fatto la cosiddetta cura ha ammazzato il lavoro. Rispondi a Marco