Il fatto

Sorpreso in Viale Unità d'Italia con la marijuana: arrestato 35enne spacciatore

L'uomo è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari

Cronaca
Cassano sabato 12 giugno 2021
di La Redazione
Sorpreso in Viale Unità d'Italia con la marijuana: arrestato 35enne spacciatore
Sorpreso in Viale Unità d'Italia con la marijuana: arrestato 35enne spacciatore © n.c.

I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto T.C. 35enne nella flagranza del reato per spaccio di sostanze stupefacenti.

Da qualche tempo i militari dell’Arma erano dietro all’uomo, pregiudicato del luogo, sospettato di essere dedito allo spaccio della droga.

A conclusione di una serie di attività osservazione, i Carabinieri hanno individuato il possibile luogo presso il quale l’individuo esercitava l’attività illecita.

I militari hanno predisposto così un mirato servizio nei pressi di Via Unità d’Italia, dove hanno notato sostare in atteggiamento sospetto il 35enne.

I Carabinieri hanno quindi proceduto ad una perquisizione personale a suo carico, che ha consentito di rinvenire addosso all’uomo 4 dosi di sostanza stupefacente tipo marijuana per complessivi 10 grammi, nonché una somma di denaro di 445 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività illecita, più due cellulari.

Immediatamente la perquisizione è stata estesa presso la sua abitazione dove, in camera da letto, all’interno di un suo borsello personale, i militari hanno rinvenuto altre 14 dosi dello stesso stupefacente del peso di 36 grammi.

Il 35enne quindi è stato dichiarato in arresto nella flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto agli arresti domiciliari. Nel giudizio per direttissima, l’arresto è stato convalidato con la prosecuzione della misura cautelare in casa.

La sostanza stupefacente sequestrata è stata sottoposta a sequestro penale.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 14 giugno 2021 alle 07:10 :

    Gli arresti domiciliari sono una misura davvero poco efficace se si vuole contrastare lo spaccio. Se si rischia così poco tanti saranno invogliati a farlo. Rispondi a Maria P.