Indagini dei Carabinieri

Assaltarono gioielleria, smascherati

L'episodio a dicembre 2016. Custodia cautelare per un 50enne e un 54enne. Erano già in carcere da qualche giorno

Cronaca
Cassano mercoledì 31 ottobre 2018
di La Redazione
Le immagini della rapina
Le immagini della rapina © n.c.

Un 50enne di Cassano Murge e un 54enne di Casamassima sono stati arrestati dai Carabinieri per una rapina commessa a dicembre del 2016 nella gioielleria Bluespirit della galleria Auchan, a Casamassima.

Le indagini, durate un anno, sono state condotte dal Nucleo operativo e radiomobile di Gioia del Colle e dalla Stazione di Casamassima.

Il pomeriggio del 14 dicembre 2016, con un'auto rubata, due malviventi, incappucciati e armati di pistola e martello, fecero irruzione nella galleria, immobilizzarono un vigilante e la commessa della gioielleria e rubarono gioielli dalle vetrine. Il tutto alla presenza di numerosi clienti dell’Ipermercato. Furono rapinati gioielli in oro e preziosi per un valore complessivo di 37mila euro. Il veicolo usato dai rapinatori fu ritrovato bruciato.

Le indagini hanno comparato delle tracce ematiche, rilevate dalla Sezione investigazioni scientifiche del Comando provinciale dei Carabinieri di Bari, con il dna dei sospettati. L’esatta compatibilità del profilo genetico estratto dalla traccia ematica con quello del 50enne di Cassano è stata la prova regina del suo coinvolgimento nell’azione criminosa. Le indagini hanno poi dato un nome al presunto complice.

L'ordinanza di custodia cautelare è stata notificata nel carcere di Bari, dove i due si trovavano da pochi giorni dopo gli arresti per estorsione con il cosiddetto metodo del "cavallo di ritorno". Dovranno difendersi anche dall’accusa di rapina aggravata.

Lascia il tuo commento
commenti