Verso la normalità

Meteo, Protezione civile: «Situazione in miglioramento»

Permangono delle criticità e non va abbassata la guardia

Cronaca
Cassano sabato 05 gennaio 2019
di La Redazione
Neve a Cassano Murge
Neve a Cassano Murge © Gianni Spina

Migliora la situazione, anche se rimangono delle criticità e non va abbassata la guardia.

«L’ampia area depressionaria sull’Europa orientale - si legge nell'ultimo bollettino della Protezione civile -, che ha guidato la discesa d’aria fredda di origine artica verso il Mediterraneo, si muove ora verso Levante, determinando un progressivo miglioramento delle condizioni meteorologiche sul Paese. Oggi e domani, residue precipitazioni al Sud, a carattere nevoso a quote collinari in ulteriore risalita; tempo stabile altrove. Lunedì, un nuovo impulso perturbato interesserà le regioni del medio e basso Adriatico e quelle meridionali. Il campo termico, caratterizzato da temperature basse o molto basse, specie nelle ore notturne sulle pianure del Nord e sui rilievi del Centro-Sud, vedrà un generale rialzo già dalla giornata odierna. Nelle prossime ore sono previste nevicate a quote collinari con apporti al suolo generalmente deboli. Le temperature tenderanno ad un generale rialzo ma saranno comunque possibili gelate nottetempo e mattutine nelle zone interessate dalle nevicate, persistenti anche durante il ciclo diurno alle quote collinari e montuose».

La Protezione Civile Regionale monitorerà gli eventi fornendo aggiornamenti in merito all’evoluzione della situazione meteorologica attesa ed in atto e sulla viabilità.

L'invito è a prestare particolare attenzione alla formazione di ghiaccio e pertanto a rispettare le consuete raccomandazioni:

In caso di nevicate e gelate:

- procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell’esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);

- avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;

- verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli;

- non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l’auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:

- liberare interamente l’auto dalla neve;

- tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;

- mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l’uso del freno motore;

- aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;

- in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;

- prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;

- prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza.

In caso di vento forte:

- prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;

- evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) E di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);

- non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;

- prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.

Lascia il tuo commento
commenti