Emergenza sanitaria

Bonus alimentare, on line l'avviso per ottenerlo

Il Comune ha approvato l’avviso per l’assegnazione del bonus alimentare a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale causato dall'emergenza sanitaria

Cronaca
Cassano mercoledì 01 aprile 2020
di La Redazione
Aiuti per la spesa
Aiuti per la spesa © n.c.

Il Comune ha approvato l’avviso per l’assegnazione del bonus alimentare a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale. Quello che segue è il testo del provvedimento pubblicato sul sito del Comune, dove sono disponibili anche il modulo per la richiesta del bonus e la documentazione destinata alle attività commerciali che vogliono aderire all'iniziativa.

Oggetto e beneficiari

Il presente avviso è diramato in costanza della situazione emergenziale dovuta alla diffusione del virus Covid-19 ed è volto a sostenere le persone e le famiglie in condizioni di assoluto temporaneo disagio. Possono presentare istanza di ammissione all'erogazione di un buono spesa i nuclei familiari, anche monoparentali, in gravi difficoltà economiche, senza alcun reddito disponibile e alcuna forma di sostentamento reperibile attraverso accumuli bancari o postali e che non siano soggetti ad esclusione;

Finalità e modalità di erogazione

Il bonus alimentare è volto ad integrare il reddito familiare per quanto attiene alla gestione della spesa di generi alimentari o di prima necessità, in costanza della situazione di emergenza epidemiologica in atto. I soggetti ammessi riceveranno un contributo mensile inBonus alimentari pari all’importo di euro 100,00 per ogni componente familiare residente secondo istruzioni che saranno divulgate successivamente alla data di scadenza dell’Avviso. Tale assegnazione non può superare l'importo massimo di € 500,00

- in caso di domande insufficienti al raggiungimento del quantum delle risorse l'Ente ridistribuisce le somme in disponibiltà a seconda delle necessità degli utenti;

- in caso di istanze numerose con definizione degli importi superiori alle risorse assegnate,i criteri di quantificazione dell'importoper istanza (€. 100,00 x componente del nucleo familiare) potrebbe essere modificato;

Esclusioni:

Sono esclusi dall’erogazione del suddetto bonus i nuclei familiari percettori di reddito/pensione di cittadinanza o qualsiasi forma di sostegno pubblico di importo mensile superiore ad € 500,00 (cinquecento/00) e quelli che beneficiano di altri istituti previdenziali da cui possono trarre sostentamento (come ad es. cassa integrazione ordinaria e in deroga, stipendi, pensioni, pensioni sociali, pensione di inabilità, reddito di cittadinanza, contributi connessi a progetti personalizzati di intervento, altre indennità speciali connesse all’emergenzacoronavirus ecc.).

Sono altresì esclusi i titolari di un patrimonio finanziario (conto corrente …) pari o superiore ad € 3.000;

Documentazione da consegnare termine di presentazione delle domande

La MANIFESTAZIONE STATO DI BISOGNO PER L’EROGAZIONE DI BONUS ALIMENTARI dev’essere resa sotto forma di autodichiarazione ai sensi del DPR 445/2000 comprovante la condizione di attuale indigenza e può essere trasmessa a far data dall’approvazione del presente Avviso sull’albo pretorio del Comune entro le ore 12,30 lunedì 6 aprile 2020

- all’indirizzo mail: servizisociali@comune.cassanodellemurge.ba.it

- al Protocollo generale del Comune di Cassano delle Murge ogni giorno lavorativo dalle ore 9,00 alle 12,30.

Controlli

L’Amministrazione comunale, provvederà ad effettuare gli opportuni controlli successivi, in ordine alla veridicità delle attestazioni riportate nell’autodichiarazione pervenuta a mezzo email e procedere con le segnalazioni alla Procura delle Repubblica in caso di accertamento di dichiarazioni mendaci al termine dell’emergenza;

Trattamento dei dati personali

Tutti i dati di cui verrà in possesso l’Amministrazione comunale saranno trattati nel rispetto del Codice Privacy D.Lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679 e ceduti a terzi esclusicamente per l’erogazione dei Bonus Alimentari e di prima necessitàovvero modalità organizzative volte a garantire l’erogazione dei pasti;

Informazioni

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare gli Uffici comunali dal lun al ven esclusivamente dalle 9 alle 12,30 ai numeri: 080.3211507/3211204/3211207. Gli interessati dovranno presentare domanda preferibilmente a mezzo posta elettronica – all’indirizzo servizisociali@comune.cassanodellemurge.ba.it La domanda va presentata utilizzando l’allegato modello in cui andranno indicati i requisiti di ammissione sopra specificati.

Criteri

Il presente avviso è volto alla concessione del buono spesa mediante il riparto delle risorse disponibili a favore di tutti i cittadini in situazione temporarea d’indigenza e in possesso dei requisiti e in assenza di casi di esclusione definite agli artt. 1 e 3. In caso d’impossibilità di ammettere al beneficio tutte le istanze pervenute si procederà a definire apposita graduatoria secondo i relativi punteggi e si procederà all’erogazione dei contributi competibilmete alle risorse economiche stabilite.

CRITERI

PUNTEGGI DA ASSEGNARE

a)

presenza di ultra sessantacinquenni nel nucleo familiare oppure di bambini dai 3 ai 6 anni

+ 10 punti

d)

Numero di componenti del nucleo familiare

+ 3 punti per ogni componente il nucleo familiare

d)

Presenza di bambini dai 0-3 anni

+ 20 punti


In seguito all’istruttoria gli assegnatari saranno contattati a mezzo telefono o email, con cui gli si comunicherà di essere beneficiari del bonus, l’importo dello stesso e le modalità per spenderlo e per il ritiro.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cristina Sirbu ha scritto il 02 aprile 2020 alle 13:45 :

    Buongiorno ,scrivo da parte di mia suocera (,lei non ha internet) ,lavora come colf con 2 ore giornaliere ,prendi fino a 300€,e anche paga il affitto di 385€,fino adesso l'abbiamo aiutato economicamente, ma al momento come lavora solo mio marito,io sono a casa,non riusciamo,vorrei chiedere un bonus per lei se è possibile.Grazie Rispondi a Cristina Sirbu

  • Maria P. ha scritto il 02 aprile 2020 alle 13:03 :

    Eppure come ha detto il Sindaco di Gravina (vedi GravinaLive) ci sono già i poveri-furbi che vendono a 70 euro i buoni spesa da 100. Rispondi a Maria P.

  • Antonio gargaro ha scritto il 01 aprile 2020 alle 14:50 :

    Salve vorrei chiedere io che abito con i miei con la mia compagna mio padre percepisce 670,00 di pensione mia madre 270,00 che già oggi pagando luce bollo macchina e spesa sono finiti posso richiedere il bonus vorrei precisare che io non percepisco niente e mi campo alla giornata come posso fare ora che non sto lavorando grazie Rispondi a Antonio gargaro

    Redazione ha scritto il 01 aprile 2020 alle 15:27 :

    Contatti gli Uffici comunali, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12,30, ai numeri: 080.3211507 o 080.3211204 o 080.3211207 e chieda spiegazioni. Rispondi a Redazione