Il bollettino della regione

Coronavirus: altri 20 nuovi casi in Puglia. 4 in provincia di Bari: uno è ricoverato al Miulli

Anche oggi non sono stati registrati decessi. 389 sono i casi attualmente positivi

Cronaca
Cassano giovedì 20 agosto 2020
di La Redazione
In funzione al Policlinico la macchina dei tamponi
In funzione al Policlinico la macchina dei tamponi © n.c.

Oggi, giovedì 20 agosto, in Puglia sono stati registrati 2.682 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 20 casi positivi: 4 in provincia di Bari; 4 nella provincia BAT; 7 in provincia di Foggia; 3 in provincia di Lecce; 1 in provincia di Taranto ed 1 da fuori regione.

Non sono stati registrati decessi.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 276.314 test. 3.991 sono i pazienti guariti. 389 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.935 così suddivisi: 1.604 nella Provincia di Bari; 398 nella Provincia di Bat; 683 nella Provincia di Brindisi; 1.285 nella Provincia di Foggia; 637 nella Provincia di Lecce; 291 nella Provincia di Taranto; 37 attribuiti a residenti fuori regione.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico regionale odierno è consultabile cliccando qui.

Il Dipartimento di Prevenzione - ha dichiarato il direttore generale dell'Asl Bari Antonio Sanguedolce - ha registrato nelle ultime 24 ore 4 nuovi casi di positività al virus. Tra questi vi sono un cittadino rientrato da Malta, due contatti stretti di casi già individuati e tutti sottoposti a sorveglianza epidemiologica domiciliare, e un cittadino straniero, per il quale è stato necessario il ricovero nell’Ospedale “Miulli” di Acquaviva”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 20 agosto 2020 alle 17:11 :

    "Ricoverato al Miulli" non vuol dire nulla, come pure "cittadino straniero". Ma per il Bollettino regionale siamo cittadini da tenere informati col contagocce? Rispondi a Franco

    Maria P. ha scritto il 20 agosto 2020 alle 19:34 :

    Ci vorrebbe una bella indagine della magistratura sulle tante fake news di giovani ricoverati in terapia intensiva circolate in questi giorni e che hanno procurato allarme sociale ingiustificato. Rispondi a Maria P.