Scuola

Cassanoscienza, il programma della quinta giornata

Un pomeriggio ricco di appuntamenti per il festival organizzato dall’Istituto Leonardo Da Vinci e dall’agenzia Multiversi

Cultura
Cassano giovedì 04 aprile 2019
di La Redazione
Cassano Scienza
Cassano Scienza © n.c.

Un pomeriggio ricco di appuntamenti imperdibili per la quinta giornata di “CASSANOSCIENZA” la manifestazione di divulgazione scientifica, organizzata dall’Istituto Leonardo Da Vinci e dall’agenzia Multiversi, in programma dall’1 al 7 aprile 2019 a Cassano delle Murge, che quest’anno ha per tema i “Corpi”, nelle diverse accezioni del termine.

Obiettivo della manifestazione è di stimolare curiosità ed interesse al fine di rimuovere i tabù e “contagiare” di passione scientifica l’intera comunità e per farlo ci si avvale della presenza di personaggi di spicco del mondo culturale nazionale e internazionale.

L’Auditorium “Maria Lassandro” del liceo scientifico “Leonardo da Vinci” si appresta ad ospitare alle 16 CRISTIANO GALBIATI, professore di Fisica a Princeton e di Astrofisica delle particelle presso il Gran Sasso Science Institute dell’Aquila, che terrà una conferenza su “Le entità oscure. Viaggio ai limiti dell’Universo”. L’evento è realizzato in collaborazione con Mondadori Bookstore di Acquaviva delle Fonti.

Dai corpi celesti e quindi dall’astrofisica si passa al mondo letterario con la conferenza alle 18,30 di GAETANO GRASSO, referente Presidio del Libro di Cassano delle Murge, che discuterà su “Una comunità di lettori e il suo corpus letterario”.

Sempre nella stessa aula, a concludere il ciclo di interventi, alle 19, ospiti d’eccezione saranno DARIO BRESSANINI, chimico e divulgatore scientifico e
BEATRICE MAUTINO, biotecnologa e divulgatrice scientifica che intratterranno il pubblico con la conferenza dal titolo “Dagli OGM al “bio”, falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola”. Iniziativa promossa dal Presidio del Libro di Cassano delle Murge.

Grande attesa, poi per la cena evento legata alla mostra “Cibarie Leonardesche ero Uno”, alle 20,30 presso l’Agriturismo “Murà” di Cassano delle Murge. È possibile accedere alla cena solo su prenotazione, i partecipanti potranno assaggiare i piatti tipici rinascimentali e ricette di Leonardo da Vinci. Il tutto abbinato con un buon vino prodotto da un vitigno autoctono toscano dell’epoca leonardesca, recuperato grazie al lavoro di esperti enologi e scienziati.

Il festival CassanoScienza, il primo in Italia realizzato interamente con l’impegno attivo degli studenti si pone il fine di stimolare curiosità ed interesse per rimuovere i tabù e “contagiare” di passione scientifica l’intera comunità.

Le manifestazioni collaterali

Nel palazzo Miani-Perotti è esposta l’esclusiva mostra “Cibarie Leonardesche. Edizione Zero Uno” a cura di Beth Vermeer, architetto del paesaggio e critico d’arte, fondatrice di Design for Everyday Life.

A cinquecento anni dalla morte del genio italiano la mostra intende rendergli omaggio facendo conoscere al grande pubblico il suo lato creativo meno conosciuto: il suo rapporto con il cibo e il suo ruolo da scenografo di banchetti festosi durante gli anni al servizio di Lorenzo Il Magnifico e da Ludovico il Moro a Milano.

Orari d’apertura: dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16,30 alle 20, domenica dalle 16,30 alle 20.

Ogni giorno dalle 9 alle 13 saranno visitabili tutti i 22 Laboratori interattivi.

È possibile prenotarsi alle conferenze e ai laboratori tramite la compilazione di un form presente sul sito dell’Istituto “Leonardo Da Vinci”(https://www.liceocassano.gov.it/cassanoscienza/cassanoscienza-2019/483-prenota-on-line-cassanoscienza-2019.html)

Lascia il tuo commento
commenti