Musica

"Dialoghi Invisibili", sul palco del Cineteatro Apulia il grande jazz con il duo Partipilo-Lanzoni

La grande musuca di Bill Evans e John Coltrane nell'incontro musicale tra due autorevoli artisti della scena musicale italiana e internazionale

Cultura
Cassano martedì 14 gennaio 2020
di La Redazione
Partipilo e Lanzoni inaugurano la rassegna
Partipilo e Lanzoni inaugurano la rassegna "La Musica che gira intorno" al Cineteatro Apulia © n.c.

Domenica 19 gennaio, alle ore 10.30, primo appuntamento per "La musica che gira intorno”, la rassegna di musica e creatività locale ideata e proposta dal Cineteatro Apulia anche «per dare il giusto tributo ai nostri artisti».

Sul palco della rinnovata sala cinematografica cassanese si esibirà Gaetano Partipilo, uno dei più rinomati musicisti della scena jazz italiana e internazionale.

L’artista cassanese si esibirà in duo con il pianista Alessandro Lanzoni, in una performance intitolata “Dialoghi Invisibili”.

Il musicista fiorentino è fra gli artisti di maggiore personalità del jazz italiano.

Una reputazione confermata dall’assegnazione del “Top Jazz 2013” come miglior nuovo talento dell’anno, attribuito dai più qualificati giornalisti italiani per la rivista Musica Jazz.

Ma questo non è l’unico riconoscimento ricevuto dal pianista toscano: qui ricordiamo l’affermazione al Premio Massimo Urbani (2006), quella al Premio “Luca Flores” di Firenze (2008) e l'assegnazione del premio “Best Young Soloist” al prestigioso concorso “Martial Solal” di Parigi (2010).

Partipilo e Lanzoni dialogheranno sul palco del Cineteatro Apulia offrendo agli spettatori un viaggio musicale attraverso la composizione estemporanea e l'improvvisazione jazz, da Bill Evans a John Coltrane.

Da non perdere.

Per info: +39 080 6457080
Per prenotazioni: www.liveticket.it/cineteatroapulia
Oppure direttamente presso la nostra biglietteria

Sito: https://www.cineteatroapulia.it/

Fb: https://www.facebook.com/cineteatroApulia/

Instagram: https://www.instagram.com/cineteatroapulia/

Lascia il tuo commento
commenti