Domencia 16 febbraio

Tempo di orchidee, Trekking Cassano alla scoperta della più precoce: la “Barlia di Robert”

Le nostre Murge in pieno inverno ci regalano le prime orchidee spontanee che, vista la concentrazione di specie presenti, tutto il mondo ci invidia e che crescono abbondanti, troppo spesso tra i rifiuti abbandonati

Cultura
Cassano martedì 11 febbraio 2020
di Nicola Diomede
Orchidee della Murgia
Orchidee della Murgia © Nicola Diomede

E' Tempo di Orchidee Spontanee - Trekking Cassano in Escursione per Ammirare la "Himantoglossum robertianum", la Più Precoce.

Perdonatemi se insisto ogni volta con queste quisquilie che sembra non interessino nessuno, in merito a queste pseudo ricchezze naturalistiche offerte dalle nostre meravigliose murge in tutte le stagioni, forse continuo ingenuamente a sperare di riuscire a far riflettere coloro che riempiono di spazzatura il territorio, vanificando la possibilità di utilizzarlo per il turismo escursionistico e per dare qualche “chances” al futuro dei loro stessi figli.

E già, le nostre murge in pieno inverno ci regalano le prime orchidee spontanee che, vista la concentrazione di specie presenti, tutto il mondo ci invidia e che crescono abbondanti, troppo spesso tra i rifiuti abbandonati nelle campagne.

Tra gennaio e febbraio quindi fanno capolino tra l’erba le fioriture di una delle specie più precoci, la “Barlia di robert” (Himantoglossum robertianum) che da profano ritengo la regina delle orchidee, per il portamento regale, maestoso della sua spiga e per la sua varietà cromatica di pigmentazione che va dal bianco delle albine, al verde ed al viola.

Anche quest’anno, già nella seconda metà di gennaio, nei dintorni di Cassano ed in Foresta mi sono imbattuto nelle prime Barlie che ora sono già in piena fioritura e credo che domenica prossima avremo ampia possibilità di ammirarle e fotografarle in tutto il loro precoce splendore.

Per domenica 16 febbraio propongo quindi una passeggiata (di circa 9 km - difficoltà E) nel Parco dell’Alta Murgia, a sud-ovest di Quasano, prevalentemente su piste sterrate e terreno accidentato, tra macchie di querce (di cui molte secolari) lungo una lama con l’antica Masseria Lamadenza, fino a toccare il Bosco Comunale di Bitonto ed il tratturo di Lama di Città .

L’appuntamento è sempre alle ore 8.00, nei pressi del Liceo Scientifico di Cassano, muniti rigorosamente di scarpe da trekking per la difesa delle caviglie, per il successivo trasferimento a Quasano (distante 20 km), la sosta auto e la partenza a piedi.

Gli amici che vengono da Bari ed Altamura, possono attendere il nostro arrivo (ore 8.30) allo svincolo di Mellitto, uscita dalla SS.96 (Bari-Altamura) per Quasano – Bitonto (SP.89).

Termine escursione e rientro previsto per le ore 13.00.

Lascia il tuo commento
commenti