Il Partito Democratico commenta la vendita all'asta dell'immobile voluto da don Battista Armienti

PD: «Perdiamo il Villaggio del Fanciullo e la Di Medio non fa niente: Cassano sempre più povero»

La giunta - scrive in una nota la segretaria Battista - già nel 2017 promise che avrebbe approvato una manifestazione di interesse

Politica
Cassano venerdì 30 luglio 2021
di La Redazione
Il Villaggio del Fanciullo
Il Villaggio del Fanciullo © Cassanolive

Il Partito Democratico di Cassano commenta la vendita all'asta dell'immobile voluto da don Battista Armienti.

«Un altro pezzo di storia cassanese è andato via - scrive in una nota la segreratria Enza Battista -. Sta per essere venduto all’asta l’ex VILLAGGIO DEL FANCIULLO, edificio storico per la nostra cittadinanza, che ben conoscono quanti sono cresciuti frequentando lì la scuola dell’infanzia paritaria. Una realtà realizzata da Don Battista Armienti al servizio dei suoi concittadini.

Questa amministrazione era già stata sollecitata a fine agosto2017, tramite un’interpellanza dal Consigliere Davide Del Re, a riprendere i dialoghi con gli uffici dell’Agenzia Nazionale per i Beni Confiscati per far sì che l’immobile venisse affidato al patrimonio comunale. A questa interpellanza il Sindaco rispose asserendo che erano già stati presi contatti con l’ufficio preposto e che il 26 settembre 2017 avrebbero approvato in Giunta la manifestazione d’interesse per l’immobile.

Cosa ha realmente fatto la Giunta Comunale? La notizia che il demanio ha messo all’asta l’immobile, probabilmente ci da una chiara risposta. Il nostro paese diventa sempre più povero».

Lascia il tuo commento
commenti