La nota

Cgil, Di Medio: «Non tollerabili rigurgiti totalitaristici». Delegazione Pd alla Camera del Lavoro

La sindaca di Cassano in un messaggio condanna i fatti di Roma esprimendo vicinanza alle forze dell'ordine. Esponenti del Pd ieri in sede con i dirigenti del sindacato cassanese

Politica
Cassano lunedì 11 ottobre 2021
di La Redazione
Cgil
Cgil © n.c.

Dopo l'assalto alla sede della Cgil, la sindaca Maria Pia Di Medio in un messaggio condanna i fatti di Roma esprimendo vicinanza alle forze dell'ordine.

«Si esprime la massima disapprovazione - scrive la sindaca - per gli atti di violenza perpetrati negli ultimi giorni.  Il  senso civico, che dovrebbe distinguere una società che si reputa civile e “cittadina del mondo”, è stato  profondamente offeso e negato. Non si può tollerare che in una società civile si manifestino rigurgiti, seppure di piccoli gruppi di individui,  di una ideologia totalitaristica, crudele e nichilista. Né, tanto meno, è accettabile una propaganda di violenza e di sopraffazione che utilizza queste ultime come unico mezzo per far valere le proprie ragioni e che coinvolge anche soggetti che non condividono tali atteggiamenti. I valori della Democrazia non possono essere annientati, né coloro che, proprio in contrasto con lo sfruttamento, garantiscono i diritti dei lavoratori, possono essere   aggrediti, proprio perchè sono frutto di una sanguinosa guerra in cui i nostri genitori hanno dato la vita per avere uno Repubblica  Democratica fondata sul Lavoro. E' altresì doveroso ed opportuno - conclude la prima cittadina - manifestare tutta la nostra solidarietà a coloro che, appartenenti alle Forze dell'Ordine,  tutelano quotidianamente la nostra sicurezza e che subiscono inopportuni attacchi da ristrette sacche di violenti».

Ieri, invece, una delegazione del Pd guidata dalla segretaria Enza Battista si è recata nella sede della Camera del Lavoro in via Flacco per manifestare la vicinanza del partito cassanese al sindacato e confermare l'impegno del PD accanto alla Cgil «a difesa della democrazia e contro ogni forma di squadrismo e violenza».

Lascia il tuo commento
commenti