Il fatto

Opposizione: «E' caos a Palazzo di Città»

Ennesima denuncia delle minoranze sulla confusione che regna sovrana in Comune, che pregiudicherebbe - secondo i gruppi di opposizione - l'esercizio delle funzioni dei consiglieri comunali

Politica
Cassano venerdì 08 febbraio 2019
di La Redazione
Il palazzo municipale di Cassano
Il palazzo municipale di Cassano © cassanolive

Ormai la confusione e il caos regna socrano in Comune. A denunciarlo con un comunicato - per l'ennesima volta - sono le opposizioni.

Sotto la lente attenta delle minoranze è finita la convocazione della prima Commissione consiliare presieduta dal consigliere di maggioranza Pasquale Campanale, avvenuta senza che i consiglieri avessero a disposizione gli atti oggetto della seduta, cosa che avrebbe pregiudicato l'esercizio delle funzioni che spettano per legge ad ogni singolo consigliere comunale.

Ecco il comunicato integrale dei tre gruppi di opposizione.

Al peggio non c’è mai fine! Verrebbe da pensare proprio così a guardare quello che è accaduto nelle ultime ore a Palazzo di Città.

Il presidente della 1^ Commissione Consiliare, Pasquale Campanale, ha convocato la seduta per lunedì 11 febbraio, ma senza accertarsi se fossero stati predisposti gli atti.

Fin qui si potrebbe pure chiudere un occhio – direbbe qualcuno – nonostante la logica imporrebbe il contrario.

Ma la “notizia” è questa: la convocazione, giunta via email ai componenti, testualmente recita che “… i corrispondenti atti sono disponibili presso la Segreteria Comunale e, ad ogni buon conto, ho dato disposizioni che siano allegati alla presente lettera di convocazione da inoltrare a mezzo email pec sulle rispettive caselle di posta elettronica (firmato Pasquale Campanale)”.

La realtà, invece, dice che a questa mail non sono stati allegati gli atti!

In un primo momento si è anche ipotizzato che si fosse trattato di un errore vista l’ora di invio della PEC, ore 14.21 ad uffici comunali ormai chiusi!

Per fugare ogni dubbio il capogruppo Teodoro Santorsola, componente della 1^ Commissione, stamane (07-2-19) di prima mattina si è recato presso la Segreteria del Comune per acquisire, così come detto nella convocazione, gli atti.

Gli impiegati addetti, però, non hanno che potuto riferire al Consigliere che di atti non c’era – e ancora non c’è – nemmeno l’ombra!

Siano ora i cittadini a giudicare se “la buona amministrazione Di Medio” sia effettivamente “buona” o, al contrario, NON è BUONA neanche a organizzare gli atti necessari ai lavori delle Commissioni, nei tempi e nei modi previsti.

La nostra, allora, è polemica, o l’amara constatazione di un disordine totale dove emerge che il Sindaco, il Presidente del Consiglio, il capogruppo di maggioranza nonché presidente della 1^ Commissione non parlano tra loro? Oppure comunicano con i segnali di fumo?

Emerge, con sconcertante evidenza, che la macchina amministrativa ormai è in un burrone profondissimo!

Lascia il tuo commento
commenti