Il fatto

"Mozione inammissibile": la maggioranza tappa la bocca alla minoranza

Una "pregiudiziale" impedisce il dibattito sulla mozione di sfiducia presentata dall'opposizione nei confronti dell'assessore Giustino

Politica
Cassano giovedì 07 novembre 2019
di La Redazione
L'assessore Giustino
L'assessore Giustino © n.c.

La “mozione di sfiducia” con la quale i gruppi consiliari di minoranza chiedevano la rimozione dalla carica dell'assessore Angelo Giustino non è stata ritenuta "ammissibile" dalla maggioranza e pertanto non è stata discussa dal Consiglio comunale nella seduta di ieri.

La "pregiudiziale di ammissibilità" è stata presentata dallo stesso assessore e vice sindaco e sottoscritta da quattro consiglieri di maggioranza: secondo la maggioranza la richiesta sarebbe stata presentata in modo non conforme allo Statuto e al Regolamento del Consiglio Comunale.

Dunque non si è potuto entrare nel merito dei rilievi che, sulla scorta delle osservazioni del Revisore dei Conti, l'opposizione ha ritenuto talmente gravi da chiedere alla sindaca Maria Pia Di Medio di togliere la delega all'avvocato cassanese.


Lascia il tuo commento
commenti