La nota

Emergenza sanitaria, le opposizioni chiedono "prudenza e sobrietà, vicinanza e ascolto"

"Oggi più che mai - affermano i consiglieri di opposizione - bisogna essere cauti e collaborativi"

Politica
Cassano mercoledì 11 marzo 2020
di La Redazione
Zullo, Venezia, Santorsola e Del Re
Zullo, Venezia, Santorsola e Del Re © cassanolive

In una situazione di grave emergenza sanitaria "bisogna essere cauti e collaborativi".

A dirlo in una nota i consiglieri di opposizione.

"Si fa a gara oggi - affermano gli esponenti della minoranza - ad annunciare proposte appetibili al palato della gente che in questi giorni sta vivendo un'emergenza sanitaria ed economica. Noi non ci associamo a tali comportamenti perché oggi è il tempo della responsabilità. Responsabilità vuol dire osservare strettamente i provvedimenti del governo che vengono emanati con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri perché ogni uscita di partiti politici ingenera aspettative, confusione e ogni altra sensazione di cui oggi non abbiamo bisogno dovendo rimanere concentrati sulle regole da osservare per fermare la diffusione del virus e i contagi".

Il riferimento chiaramente è anche alla nota del PD di stamattina che chiedeva all'amministrazione comunale di sospendere il pagamento dei tributi locali.

"Tutti vorremmo che si sospendano le rate dei mutui, ma occorre un accordo con il sistema bancario che solo il Governo può assumere. Tutti vorremmo la sospensione del pagamento dei tributi locali ma, chi è dotato di senso di responsabilità, prima di avanzare proposte in tal senso con riferimento alla TA.RI. deve sapere che questo tributo copre il costo del servizio di nettezza urbana che guai fosse messo in difficoltà economica, aggiungerebbe emergenza ad emergenza.

Il Governo, per voce del premier Conte, ha annunciato investimenti per 25 miliardi per il sostegno alle imprese e solo se questo sostegno toccherà anche alle aziende che gestiscono i servizi pubblici essenziali sarà lo stesso Governo a fornire indicazioni agli Enti tra cui anche i Comuni.

Oggi occorre solo sensibilizzare ogni nostro contatto ad osservare le regole di buon comportamento emanate con le ordinanze del Governo perché solo così potremo venir fuori dall'emergenza coronavirus.

Altre uscite sono dannose e deleterie".

Lascia il tuo commento
commenti