Qui si creano prodotti per uso cosmetico

DFT, un gioiellino della chimica nel cuore della Murgia barese

Prodotti progettati e confezionati su misura per le industrie cosmetiche, e linee con marchio proprio in forte crescita

Storie D'Imprese
Cassano venerdì 19 febbraio 2021
di La Redazione
Storie d'imprese
Storie d'imprese © n.c.

A Minervino, nel cuore della Murgia barese, siamo andati a scoprire un gioiellino della chimica: la DFT. Qui si creano – dalla formulazione al confezionamento – prodotti per uso cosmetico.  

L’azienda è giovane ma nasce dalla lunga esperienza dei due fondatori, entrambi chimici e amici di lunga data: Michele Forenza (amministratore delegato) e Gaetano Di Salvo (direttore tecnico). Una scommessa partita da un piccolo laboratorio di venti metri quadrati, dove sviluppavano formule da vendere alle industrie del settore. Poi l’idea di mettere su un piccolo laboratorio applicativo di produzione.

Il progetto è cresciuto nel tempo, e di conseguenza gli spazi necessari. Da luglio 2019 la DFT ha sede alla periferia di Minervino Murge in un laboratorio su due piani creato su misura, nel rigoroso rispetto delle normative per la produzione per uso cosmetico.

È una sartoria chimica che “cuce” formule e prodotti sulla base delle specifiche esigenze del cliente, secondo standard di qualità molto alti. Qui si producono una serie di linee per i professionisti dell’estetica: saponi, prodotti per la depilazione, solventi e smalti per unghie,  oli da massaggio, unguenti, struccanti, creme per viso e corpo, gel, shampoo, balsami per labbra… E poi, durante il lockdown 2020, oltre 150mila litri di gel igienizzante.  

Alla base ci sono materie prime di grande qualità, con una corsia preferenziale per quelli del territorio: olio extravergine d’oliva dai frantoi locali e bava di lumaca da Trinitapoli, per veri e propri trattamenti con concentrazioni molto alte rispetto ai prodotti commerciali. Tutto è cominciato proprio dalla realizzazione di saponette all’olio d’oliva. Un percorso che punta sempre più in alto, basato sulla ricerca continua e sull’acquisto di nuovi macchinari. In laboratorio, sotto l’occhio vigile dei due fondatori, si preparano emulsioni e oli che vengono poi inflaconati, lottizzati ed etichettati. Tra gli ultimi acquisti, una macchina per la stampa su flacone e un’intubettatrice.

Oggi la DFT è in grado di produrre qualsiasi tipologia di cosmetico, escluso il make up. L’azienda impiega un team di giovani del territorio ed è pronta a lanciare sul mercato nuovi prodotti: gel a base siliconica per la cura delle cicatrici, crema idratante per i postumi della radioterapia oncologica, unguento per artriti e dolori reumatici, gel per le vene varicose.

L’elenco dei progetti da realizzare è lungo, per i due alchimisti sognatori di Minervino: “Ogni giorno ci alziamo con la voglia di fare cose nuove”.

Lascia il tuo commento
commenti