Futsal

Atletico: i “pellicani” battono 3-1 il CLN CUS Molise con il gol numero 500 di Alemão Glaeser

Primo successo esterno della stagione per l’Atletico Cassano che, al termine di una partita giocata impeccabilmente, si è imposto sulla seconda forza del Girone C di Serie A2

Altri Sport
Cassano martedì 09 febbraio 2021
di Vito Surico
Alemao dell'Altetico Cassano
Alemao dell'Altetico Cassano © Gianni Spina

Primo successo esterno della stagione per l’Atletico Cassano che, al termine di una partita giocata impeccabilmente, si è imposto per 3-1 sul CLN CUS Molise, seconda forza del Girone C di Serie A2.

Al PalaUniMol di Campobasso, alla sesta partita in diciotto giorni, i “pellicani” hanno tenuto il campo senza mai rischiare troppo: chiuso in vantaggio per 1-0 il primo tempo, gli uomini di mister Chiereghin hanno raddoppiato a metà della ripresa per poi subire il ritorno dei padroni di casa ma Alemão Glaeser, implacabile, ha chiuso definitivamente i giochi mettendo a segno il suo gol numero 500 in partite ufficiali in Italia (120 dei quali con i colori dell’Atletico Cassano).

LA PARTITA

Mister Chiereghin ritrova Dibenedetto in porta. Con lui Perri, Caio, Moraes e Alemão Glaeser a comporre lo starting five.

L’avvio di gara è di marca biancoceleste con Moraes che imbuca per Alemão Glaeser che, appena dentro l’area di rigore, calcia fuori. Il CLN CUS Molise prova a rispondere con Turek, impreciso in contropiede. Ma l’Atletico Cassano è più determinato e costruisce con Caio che cerca il solito Alemão Glaeser in area di rigore: palla deviata in corner. Sugli sviluppi Perri fulmina Roman con un destro dalla distanza e porta in vantaggio i “pellicani”.

Paschoal ci prova da lontano, facile per Dibenedetto che poi nega il gol anche a Debetio lanciato in banda sinistra. Nel mezzo è D’Ambrosio che impegna Ramon su assist di Caio. Poi è solo Atletico Cassano: Cutrignelli mette in area per Lana, anticipato al momento del tiro; Perri mette alla prova i riflessi di Ramon sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Lorusso; un ispiratissimo Cutrignelli colpisce la traversa, chiama alla parata Ramon e lancia Alemão Glaeser in area di rigore, Debetio chiude. Nel finale sempre il capitano ci prova anche di sinistra da fuori area senza fortuna.

In avvio di ripresa è il CLN CUS Molise a spingersi in avanti, ma l’Atletico Cassano si difende bene e quando i padroni di casa arrivano al tiro trovano sempre un Dibenedetto pronto a respingere i tentativi di De Lisio, Debetio, Turek e Paschoal. I “pellicani” non stanno a guardare e ci provano con una bella azione partita da Caio, tacco di Alemão Glaeser che libera Cutrignelli che però non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Il capitano insiste e fa tutto da solo in banda sinistra vincendo il duello in velocità con l’avversario e calciando in porta, Roman non trattiene il pallone che finisce in rete e vale il raddoppio per l’Atletico Cassano. I molisani provano a tornare in partita con Di Stefano, Turek e Di Lisio ma Dibenedetto è una saracinesca.

Il gol del 2-1 arriva, però, al quarto d’ora con il CLN CUS Molise che gioca con il portiere di movimento e Paschoal, con un tiro da fuori, beffa Dibenedetto. A rimettere la partita sui giusti binari ci pensa Alemão Glaeser un minuto dopo: il suo gol numero 500 in carriera, 120 con la maglia dell’Atletico Cassano, vale il 3-1 per i “pellicani”.

Una vittoria meritatissima per gli uomini di mister Chiereghin che hanno affrontato l’ennesima gara di questo avvio di 2021 con il piglio giusto, dimenticando la stanchezza e le gambe pesanti e raccogliendo 3 punti d’oro che lanciano l’Atletico Cassano a 14 punti in classifica, ad una lunghezza dall’ultima posizione utile per i play off. Ma non c’è tempo per festeggiare, bisogna tornare subito a lavorare perché sabato prossimo, al PalaLivatino, i “pellicani” saranno ospiti del Futsal Capurso che ha dimostrato pochi giorni fa di essere squadra ostica. Servirà tanta concentrazione e determinazione, perché l’Atletico Cassano sta riuscendo ad invertire la rotta di questo campionato. E a questo punto crederci è un obbligo.

ALEMÃO GLAESER

È arrivato a Cassano delle Murge nella stagione 2016-2017, esordio dei “pellicani” nei campionati nazionali con la Serie B. Da allora è stato un punto fermo del roster biancoceleste: al suo arrivo portava in dote 380 gol segnati in partite ufficiali in Italia.

Il resto è storia scritta con i colori biancocelesti cuciti sulla pelle: prima il traguardo dei 400 gol in Italia, poi i 100 con la maglia dell’Atletico Cassano e ora, a metà della sua quinta stagione cassanese, Alemão Glaeser entra di diritto nella storia del futsal cassanese e nazionale: con quello segnato al CLN CUS Molise l’italo-brasiliano taglia il traguardo delle 500 marcature in partite ufficiali in Italia, 120 con l’Atletico Cassano.

Con l’umiltà che lo contraddistingue, il primo pensiero di Alemão Glaeser è per i propri compagni: «faccio fatica a trattenere le lacrime - afferma il numero 27 dell’Atletico Cassano - ma in questo momento c’è un sentimento che sovrasta tutti gli altri ed è la gratitudine soprattutto per i miei compagni di squadra, sia dell’Atletico Cassano, sia delle altre squadre per cui ho giocato in Italia: il merito è davvero tutto loro, e la mia non è ipocrisia».

E ora c’è da guardare avanti, ci sono traguardi importanti ancora a portata di mano in questa stagione, e soprattutto una carriera che è ancora lunga per Alemão Glaeser: «dopo i 400 gol in Italia, traguardo che ho raggiunto sempre con l’Atletico Cassano, sembrava impossibile arrivare a 500. Ma niente è impossibile se la passione e la dedizione sono infinite e quindi non poniamoci limiti, sia personali, sia di squadra».

CLN CUS MOLISE – ATLETICO CASSANO 1-3 (p.t. 0-1)

CLN CUS MOLISE: Roman, Di Stefano, Debetio, Paschoal, Turek; Pietrarca, Lombardi, Valletta, Triglia, Di Lisio, Barichello, Badodi. Allenatore: Marco Sanginario

ATLETICO CASSANO: Dibenedetto, Perri, Caio, Moraes, Alemão Glaeser; Muca, Rella, Lorusso, Lana, Cutrignelli, D’Ambrosio, Pellecchia. Allenatore: Roberto Chiereghin

ARBITRI: Luca Moscone di L’Aquila e Fabio Maria Malandra di Avezzano

CRONO: Fabio Capaldi di Isernia

MARCATORI: 3’58’’ pt Perri (AC) - 8’45’’ st Cutrignelli (AC) - 14’47’’ st Paschoal (CCM) - 15’57’’ st Alemão Glaeser (AC)

AMMONITI: 8’52’’ st Di Stefano (CCM) per simulazione - 19’02’’ st Debetio (CCM) per gioco scorretto

Lascia il tuo commento
commenti