La novità

“Hatha & Sport Walk”: a Cassano una nuova disciplina sportiva per il corpo e per l'anima

Una nuova attività all'aria aperta nata dallo studio di Nicola Solazzo di ShapeOnFit. Dallo Csen il riconoscimento nazionale e un corso per formare tecnici della nuova disciplina

Altri Sport
Cassano martedì 31 agosto 2021
di La Redazione
Hatha & Sport Walk
Hatha & Sport Walk © Nicola Solazzo

Una nuova disciplina di fitness outdoor, con tanto di riconoscimento nazionale.

E’ quella che è nata a Cassano – luogo privilegiato per le attività all’aria aperta - dalla intuizione e dallo studio approfondito di Nicola Solazzo, anima e corpo, insieme a sua figlia Silvia, di ShapeOnFit.

Si chiama “Hatha & Sport Walk” e ha ottenuto il riconoscimento dello Csen, tra i più importanti enti di promozione sportiva in Italia (sarà ufficializzato a breve), che proprio a Cassano, a settembre, sempre sotto la guida di Nicola e Silvia, organizzerà il primo corso di formazione per tecnici della nuova disciplina, che rilascerà ai partecipanti un diploma riconosciuto a livello europeo.

Ma in cosa consiste questa nuova attività che si pratica all’aria aperta? E’ una attività che mette insieme due discipline, per curare non solo il fisico, ma anche l’aspetto interiore, dunque emotivo e spirituale, in una totale immersione nella natura, quelle delle nostre splendide Murge.

«Delle otto membra su cui si fonda lo “yoga” -  ci spiega Nicola Solazzo - è stato preso in considerazione l’hatha. Letteralmente significa “forte”; ma in effetti il suo significato è più complesso dato che si tratta di una parola in lingua sanscrita, la più antica al mondo, composta da Ha che significa sole - energia positiva - e Tha che significa luna - energia negativa -. In pratica, è lo “yoga” delle posizioni (asana) e del respiro (pranayama), e, visto che il termine “yoga”, di origine sempre sanscrita, vuol dire “unire”, ecco la connessione tra posizioni e respiro. Sport walk - ossia: camminata sportiva - unisce l’attività motoria con la natura: suoni, colori e profumi. Inoltre c’è da dire che il camminare è un movimento innato nell'uomo, tant'è è vero che la deambulazione è uno stadio dello sviluppo motorio che si acquisisce spontaneamente. Il camminare, soprattutto “saper camminare”, non comporta nessun movimento forzato e quindi nessun trauma all'apparato locomotore. Camminare migliora anche l'apparato respiratorio, cardiovascolare e l’insieme delle funzionalità organiche. Ovviamente la respirazione durante la camminata trae giovamento anche dal contesto in cui avviene: in natura all’aria pura e non inquinata. L'attività del camminare è decisamente aerobica, non ci sono strappi violenti e le energie provengono prevalentemente dalla respirazione». 

Ma come si svolge una sessione di “Hatha & Sport Walk”?

«Si parte alla scoperta di un territorio – spiega Solazzo -, e giunti in luoghi preposti, si pratica una sessione di hatha. Dopo aver camminato nella natura e averla ammirata in tutta la sua bellezza, ci si ricarica, ci si riconnette a sé stessi e all’ambiente circostante, si allontanano ansie e disturbi, e si riparte con una maggiore concentrazione e consapevolezza. Hatha & sport walk sono attività diverse ma complementari, che si integrano e completano a vicenda. Sono attività che tutti possono praticare». Per farlo sono sufficienti scarpe e abbigliamento adatti al percorso e al clima, borraccia, zaino o marsupio per gli effetti personali. In più durante l’attività vengono utilizzati degli accessori: bastone in legno, cinghia e blocco in sughero e tappetino in tessuto.  

«E’ scientificamente provato - continua Nicola Solazzo - che praticare qualsiasi forma di attività all’aria aperta apporta benefici, sia fisici che mentali. Ecco dunque che, alla base dell’unione tra hatha & sport walk, c’è proprio l’immersione nella natura. Praticare hatha all’aperto, in contesti naturalistici, è estremamente appagante. Alternare la fisicità dello sport walk alle “pause” hatha – che, più che pause sono momenti di ricarica energetica – è un’esperienza da provare. Quale luogo migliore per praticare hatha se non immersi nella natura in quanto questa pratica nasce proprio dall’osservazione della piante, degli animali, delle stagioni». E oltre ai benefici fisici dell’attività sportiva all’aperto, dunque, unire hatha & sport walk comporta «la riscoperta del contatto con la natura, il rispetto dell’ambiente e allo stesso tempo la valorizzazione dei territori». 

Una attività perfetta per ritrovare smalto dal punto di vista fisico ed equilibrio interiore, per affrontare con una nuova consapevolezza ed energia le sfide quotidiane della vita, ideale da praticare a Cassano, grazie al ricco patrimonio naturalistico della nostra cittadina. L’innovazione nel mondo fitness introdotta da Nicola Solazzo - insieme alle tante altre discipline che si praticano con competenza sul territorio - conferma ancora una volta come Cassano possa essere a suo modo una piccola “capitale dell’outdoor”, delle attività e dello sport all’aria aperta: le risorse e le intelligenze non mancano.  

Lascia il tuo commento
commenti