Ieri gli onori civili, militari e religiosi alla medaglia d'oro al valor militare

Rossani, Cassano non dimentica il suo eroe

Ricordati anche altri 25 figli della nostra comunità che hanno perso la vita nel corso della Grande Guerra, dei quali si era persa ogni traccia

Attualità
Cassano domenica 16 settembre 2018
di La Redazione
Cassano ricorda Rossani
Cassano ricorda Rossani © Gianni Spina

La vera morte – ha ricordato ieri Francesco Giustino - sta solo nell’oblio dei vivi. Se le cose stanno veramente così, allora Mario Rossani è più vivo che mai. Cassano non dimentica il suo “eroe”, infatti.

A cento anni dal suo “ultimo respiro”, la nostra comunità – grazie alla Fondazione “Albenzio Patrino” – ha ricordato la medaglia d’oro al valor militare, nel corso di una breve cerimonia nel corso della quale sono stati tributati al figlio di questa terra gli onori civili, militari e religiosi.

Oltre al maggiore del genio militare, nel corso della cerimonia sono stati ricordati anche altri 25 figli della nostra comunità che hanno perso la vita nel corso della Grande Guerra, dei quali si era persa traccia: in piazza Dante sono state scoperte due targhe con i nomi ed i gradi di altri cassanesi di cui non “ritrovati” grazie all’impegno di Franco Casamassima, Presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci.

Un’altra targa poco prima era stata scoperta al cimitero comunale per ricordare il sacrificio del giovane ufficiale cassanese, alla presenza del nipote di Mario Rossani.

Alla cerimonia – la prima di un denso programma di eventi preparato dalla Fondazione - hanno partecipato, oltre alla sindaca di Cassano Maria Pia Di Medio, un rappresentante della Prefettura di Bari, il senatore Gianmauro Dell'Olio (Gruppo M5s al Senato), l’onorevole Ubaldo Pagano (gruppo PD alla Camera), il Generale dei Carabinieri e Comandante della “Legione Puglia” Alfonso Manzo, il Generale dell’Esercito Italiano Mauro Prezioso e il sindaco di Poggiorsini Michele Armienti (originario di Cassano).

Non molto numerosa, per la verità, la presenza di cittadini, a parte i consiglieri comunali di maggioranza e i piccoli atleti della squadra di pattinaggio “Cassano Skating”.

Lascia il tuo commento
commenti